Nicola Conte live @ Suonincava, Apricena (FG) [17-08-2010]

Nicola Conte live @ Suonincava, Apricena (FG)

Nicola Conte durante la serata a Suonincava 2010. Photo by Yayo ©

Se pensiamo alla pietra, ci viene in mente qualcosa di freddo, senza vita, senza sentimento, apatico. A volte però può diventare calda, accogliente e anche piacevole; specie quando viene invasa da una magica atmosfera estiva e inondato da note di raffinato jazz suonato da un ensamble di grandi musicisti.

Nella suggestiva, e aggiungerei unica, location delle Cave di Apricena (FG), si è esibito Nicola Conte con la sua band, regalando al numeroso pubblico accorso e agli appassionati uno spettacolo unico. Il suo tour è JazzCombo, iniziato in occasione dell’uscita di “The Modern Sound of Nicola Conte”.

Musicista e compositore, tra i più grandi della scena acid jazz internazionale, visionario e perfezionista del suono, i lavori di Nicola Conte sono proprio una ricerca continua del suono perfetto. Appassionato di jazz fin da giovane insieme, fonda all’inizio degli anni 90 un vero e proprio movimento culturale, il Fez (che prende il nome da un famoso locale di Bari), dove si potevano assaporare le nuove atmosfere acid-jazz provenienti dall’Inghilterra: un vero e proprio punto d’incontro di numerosi artisti, idee e scambi culturali.

Le prime produzioni di Nicola Conte mettono in luce il suo genio musicale, ancora inespresso: il suo modo di sentire e interpretare il jazz, sua vera passione, legatissimo alla musica anni 50-60 che si discosta dal mainstream del cool, dell’hard-bop: la bossa nova, il blues e i ritmi caraibici.

A metà degli anni 90 nascono le produzioni più importanti: nel 2000 esce “Jet Sounds”, interessantissimo lavoro tutto italiano, con sonorità di bossa nova, legate al mondo del cinema.

Nel frattempo continua la sua attività di remix come DJ, ma il suo modo di remixare è ben diverso dal solito, non è un semplice remake, è una vera e propria re-interpretazione live dei propri pezzi.

Nel 2004 esce “Other Directions”, uscito sotto la Blue Note, da molti considerato il capolavoro di Nicola Conte. Un album dalle sonorità dolci e sensuali che ci portano in luoghi senza tempo in un piacevolissimo viaggio da percorrere magari in buona compagnia. Seguito e musicisti di primo ordine, uno fra tutti, Fabrizio Bosso, ma anche Gianluca Petrella, Pietro Lussu e la bellissima e sensuale voce di Alice Ricciardi.

Nel 2008 la consacrazione è dovuta a “Rituals”, splendido lavoro che vede per la prima volta con Nicola Conte, voci maschili come José James e Philipp Weiss nella band ad affiancare le donne. Quest’ultimo lavoro è un’immersione totale nell’arte e nello spirito di quest’artista che ci regala pezzi come The Nubian Queens o Macedonia che ci riportano alle notti in Tunisia di Dizzy Gillespie, oppure a ritmi brasiliani che ricordano Stan Getz, come Paper Clouds e pezzi soul come Karma Flowers e Like Leaves in the Wind che rievocano il giovanissimo Stevie Wonder. Disco consigliatissimo!

Nicola Conte live @ Suonincava, Apricena (FG)

Flavio Boltro (tromba), Alice Ricciardi (voce) e Gaetano Partipilo (sax) durante la serata a “Suonincava”. Photo by Yayo ©

Ma veniamo al concerto. Come vi dicevo in precedenza la location più unica che rara delle Cave di Apricena crea un’atmosfera unica e irripetibile. Lo show inizia con un tributo a John Coltrane, seguito da Maiden Voyage di Herbie Hancock con la voce calda e sensuale di Alice Ricciardi. Musicisti di alto livello, come giusto che sia e impeccabili in ogni pezzo. Tra i componenti della band ci tengo a menzionare Flavio Boltro alla tromba che mi ha ipnotizzato letteralmente. Il concerto è proseguito con pezzi tratti da “Rituals” come Karma Flowers, Love In, e la splendida Song for the Season, accompagnate da lunghi soli, e qualche improvvisazione che non guasta mai. Nicola e i suoi hanno poi proposto brani dei lavori precedenti. Ad essere sincero mi aspettavo qualcosa di più proprio dallo stesso Nicola che ha suonato si, ma non da protagonista. Tranne 2-3 soli, si è limitato a seguire i suoi che comunque hanno suonato con una fluidità e una naturalezza impressionante. Basti pensare però che comunque le musiche sono composte da lui e tutto passa in secondo piano. Un’ora e mezza di grande jazz che mi ha riconciliato con me stesso.

Una serata unica nel suo genere per una manifestazione, “Suonincava”, che ogni anno migliora e può vantare ospiti illustri. Nicola Conte è senza dubbio uno dei più importanti degli ultimi anni, per la sua fama internazionale, ahinoi, maggiore della fama che può vantare in Italia, visto che come musicista è conosciuto solo dai cultori del genere, dagli appassionati veri che amano la bossa, le sperimentazioni musicali e il suo talento di compositore che ha riscaldato con la sua magica musica, le fredde rocce della cava come nemmeno il calore dell’estate è riuscito a fare.

Annunci

6 thoughts on “Nicola Conte live @ Suonincava, Apricena (FG) [17-08-2010]

  1. Si è vero! Piccolo errore già corretto! 😉 Sandro Deidda è uno dei sassofonisti che hanno suonato per l'album "Rituals" di Nicola Conte. Quello della band ad Apricena era Gaetano Partipilo.
    Grazie per la segnalazione! Attentissima come sempre! 😉

    Mi piace

  2. Pingback: Soulful SummerVibes 2013 | Soulful Corner

  3. Pingback: Soulful TOP 15 [06.2016] | Soulful Corner

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...