SC consiglia… James Brown – It’s a Man’s Man’s Man’s World

«…This is a man’s world 
But it would be nothing
 
Nothing without a woman to care…
»

Un pezzo di storia del genere umano. No non sto esagerando. Quello che sto per proporvi, infatti, è un pezzo che dovrebbe essere nel bagaglio culturale di chiunque ami la buona musica.

James Brown - It's a Man's Man's Man's World

Uno dei capolavori di JB…

It’s a Man’s Man’s Man’s World… capolavoro musicale del “Padrino” James Brown, tratto dall’album “It’s a Man’s Man’s Man’s World” del 1966. Che ve lo dico a fare… Un pezzo lento, cupo e intenso.

Lo si capisce dal modo in cui JB interpreta questo, con la stessa energia di altri pezzi più funk ma con una passione che si percepisce anche a distanza di quasi 50 anni.

Un pezzo considerato da molti un “sermone” che comprende una lista di invenzioni che hanno cambiato la vita dell’uomo o meglio del “mondo di uomini” in cui viviamo ma ammette subito dopo che sarebbero tutte inutili senza la presenza di una donna al loro fianco.

James Brown si ispirò ad un testo scritto da una donna, tale Betty Newsome che trasse alcune di queste parole dalla Bibbia mentre altri invece vennero scritte ispirandosi ad alcuni dei suoi ex fidanzati.

Un capolavoro storico, uno dei suoi più grandi lavori di sempre che nel corso degli anni è stato più volte campionato da gente come Ice Cube per il suo It’s a Man’s World del 1990 contenuto in “AmeriKKKa’s Most Wanted”. Nel 1996 è Tupac Shakur a campionarlo in uno dei suoi pezzi più intensi, Tradin’ War Stories. A seguire anche i Wu-Tang Clan, nell’intro di Gravel Pit nel 2001, Alicia Keys in Fallin’ e molti altri.

Oltre ai campionamenti It’s a Man’s Man’s Man’s World è stata anche coverizzata innumerevoli volte. Tra gli interpreti più importanti troviamo Van Morrison, Cher, Joss Stone, Seal, Celine Dion, Etta James e anche uno dei simboli della musica italiana, il nostro Lucio Dalla.

Lucio Dalla che nel 1966, stesso anno in cui uscì l’originale, propose per il suo album “1999” una cover tradotta di It’s a Man’s Man’s Man’s World, intitolata appunto Mondo di Uomini. Vorrei cogliere l’occasione per riproporre, insieme al “Godfaher of Soul”, questo pezzo del grande Lucio Dalla, scomparso recentemente. Pezzo quest’ultimo poco conosciuto dal grande pubblico ma di sicuro impatto per gli amanti del grande soul.

Buona Musica!

Annunci

7 thoughts on “SC consiglia… James Brown – It’s a Man’s Man’s Man’s World

  1. Pingback: The New Mastersounds – Therapy [2014] | Soulful Corner

  2. Pingback: Soulful TOP 15 [05.2013] | Soulful Corner

  3. Pingback: Il Guru dell’Hip-Hop/Jazz | Soulful Corner

  4. Pingback: Hannah Williams & the Tastemakers – A Hill of Feathers [2012] | Soulful Corner

  5. Pingback: SC consiglia… Guru – No Time to Play | Soulful Corner

  6. Pingback: The Godfather of Neo Soul… Roy Ayers | Soulful Corner

  7. Pingback: Kerbside Collection – Mind the Curb [2013] | Soulful Corner

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...