Hiko Casio Junior – quando un produttore è black

Supportare la sana buona black music, è questo il nostro obiettivo. Che si tratti di Stevie Wonder o di un artista sconosciuto alle grandi folle, poco importa.

Hiko Casio Junior - By the Way You Move

“By the Way You Move”, primo album di Hiko Casio Junior (clicca sulla copertina per scaricarlo in free download)

Ed è quello che voglio fare oggi proponendovi un album in free download di un produttore italiano, appassionato di musica nera e di vinili. DJ da oltre 20 anni, dal 1997 è membro e co-fondatore della storica crew bolognese Orror Vacui. Vi sto parlando di Hiko Casio Junior.

Produttore che ha lavorato già a diversi progetti in giro per lo stivale tra cui il rapper Tek Money, nel pezzo Rendez-vous che ha come featuring Gue Pequeno dei Club Dogo; ha lavorato per la Funk Ya Mama, etichetta fondata da Esa aka El Presidente e tra i suoi ultimi lavori anche ben quattro beats per l’ultimo album di Micha Soul, “Seven Soul Signs”, tra cui il singolo dell’album Soul Food.

La stessa Micha Soul, cantante belga e componente del gruppo hip hop Fuoco negli Occhi, che ritroviamo come voce in alcuni dei pezzi più belli di questo disco. L’altra voce è quella di Layla Jallow, cantante nata a Lione da madre algerina e padre guineano, anche lei con diverse collaborazioni alle spalle.

Ma veniamo al disco. Il suo primo disco, prodotto interamente da lui. “By the Way You Move” contiene dieci tracce di cui sei accompagnate dalle calde voci delle due ladies, Layla Jallow e Micha Soul. Sonorità elettroniche con beat in stile 80’s la fanno da padrone in Road Gamblers (traccia introduttiva dell’album). Ci si accorge subito, che non si tratta di un disco commerciale spesso monotono e “già sentito”.

A seguire troviamo brani come Not So Bad, con la voce di Micha Soul. Pezzo dalle sonorità r&b, con un tocco inconfondibile di old school che non guasta mai. Molto piacevole. Fat Line, chiaramente ispirato al funk vecchia scuola del quale il nostro Hiko trae ispirazione.

C’è Layla Jallow alla voce in What If. Anche qui sonorità fresche che ci riportano la mente ai primi anni 90, Funk Alive, a metà disco, è un mix di sonorità funk e disco che vi faranno sicuramente alzare il volume dello stereo e forse anche qualcos’altro dalla sedia!

Hiko Casio Junior

Hiko Casio Junior (promo di “By the Way You Move”).

Si arriva così ai miei due pezzi preferiti, Properly, ancora con Micha Soul alla voce. Brano dal sapore funk e soul degli anni migliori, coinvolgente e ben strutturato. E The Only One I Want che vede le due voci insieme in un brano che inserirei subito in una classifica r&b insieme ai grandi nomi internazionali. Vi posso assicurare che se non siete ferratissimi e non sapeste che ci sono produzioni italiane alle spalle di questi pezzi, credereste che si tratta di brani r&b da classifica nazionali.

Classy, altro brano che crea la tipica atmosfera da club, sonorità elettroniche addolcite dalla bella voce di Layla. Qui manca sicuramente la marcata componente old school che fino a questo punto del disco ha piacevolmente accompagnato l’ascolto. Poco male perché a seguire troviamo un super remix di un classico della musica dance. Si torna al 1979 con Bunny Sigler e la sua By the Way You Dance, magistralmente rivisitata da Hiko che ci riporta alla luce un pezzo sicuramente sconosciuto a molti e che “rinasce” in questa versione davvero ben fatta!

Ancora Layla che ci accompagna in Honestly, pezzo che chiude il disco in bellezza, con la stessa leggerezza degli altri pezzi in cui l’avrete ascoltata. Merito soprattutto della sua voce soul/r&b calda, piacevole e mai invadente, e ovviamente delle produzioni di Hiko che sono davvero spettacolari e che denotano tutti i suoi 22 anni di esperienza e la sua profonda conoscenza della musica nera.

Un album fresco e ben strutturato che scivola via facilmente. Come vi ho detto in precedenza: si, si tratta di un prodotto “Made in Italy”. Di questi tempi le produzioni (specialmente nel ramo black music) sono spesso scadenti, si tende sempre a produrre album semplicemente per fare soldi, dimenticandosi spesso la vera essenza della nostra musica nera. Eppure ci sono artisti come Hiko che seppur utilizzando spesso sonorità elettroniche, riescono a tirar fuori lavori come questo “By the Way You Move” che rispecchiano l’animo di un produttore “black inside” ma italiano DOC fuori.

Inoltre, piccolo dettaglio, l’album è pubblicato in free download. Perché perdere quest’occasione allora? Se amate il funk e l’r&b old school non rimarrete certo delusi!

Buona Musica!

Annunci

One thought on “Hiko Casio Junior – quando un produttore è black

  1. Pingback: COMDART » HIKO CASIO JUNIOR – By the way you Move ( 2012 )

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...