SC consiglia… The Temptations – Papa Was a Rollin’ Stone

The Temptations - All Directions

“All Directions”, 1972. Album storico per The Temptations.

Inizio anni 70, Motown Records. Norman Whitfield e Barrett Strong scrivono un pezzo che avrebbe fatto la fortuna della casa discografica di Detroit. Rilasciano un nuovo singolo come The Undisputed Truth nel 1972, Papa Was a Rollin’ Stone. Il pezzo è ben accolto, ma ci si aspettava di più.

Allora Whitfield ri-produce il singolo con una registrazione di circa 12 minuti per The Temptations che in quel periodo erano uno dei gruppi di testa della Motown. Il successo è straordinario! Papa Was a Rollin’ Stone vince tre Grammy nel 1973 oltre a svettare al primo posto di tutte le classifiche!

La versione album è un pezzaccio (nel senso buono del termine). Dopo la lunga introduzione di basso, man mano affiancata da altri strumenti come una chitarra blues, effetti wah-wah, clap vari e piano elettrico. Tutti seguono la stessa linea di basso onnipresente… spettacolare!

Le voci, ovviamente sono dei Temptations: Dennis Edwards, Melvin Franklin, Richard Street e Damon Harris. Ma in diverse versioni potete ritrovare i numerosi artisti che hanno fatto parte del quintetto della Motown. Gli “altri” che però fanno gran parte del lavoro sono i Funk Brothers tra i quali spicca Melvin “Wah-Wah Watson” Ragin alla chitarra blues. Papa Was a Rollin’ Stone rispecchia un po’ quello che era il mood dell’epoca. Spesso venivano incisi pezzi di lunga durata con sequenze strumentali davano l’impressione a chi ascoltava di essere all’interno di un film. Un po’ quello che succede ascoltando la colonna sonora di “Shaft” di Isaac Hayes.

Papa Was a Rollin’ Stone è uno dei 4 singoli estratti da “All Directions” album datato 1972, uscito sotto etichetta Gordy della Motown. Di sicuro uno degli album di maggior successo per i Temptations. Questo pezzo è stato inserito da Rolling Stone tra i 500 brani più importanti di tutti i tempi, tanto da diventare oggetto di molte citazioni in diversi pezzi nel corso degli anni e ovviamente di diverse cover. Tra i più importanti che hanno rivisitato questo pezzo troviamo anche Phil Collins, George Michael, oltre a Lee Ritenour, The Pioneers e molti altri.

Un pezzo storico che a distanza di anni non stanca gli appassionati, un altro di quei brani da portare sempre con sé e da riascoltare ogni qualvolta si è stanchi della musica moderna e si vuole fare un viaggio indietro nel tempo e rivivere, seppur virtualmente, l’epoca d’oro della black music!

Buona Musica!

Annunci

2 thoughts on “SC consiglia… The Temptations – Papa Was a Rollin’ Stone

  1. Pingback: Soulful TOP 15 [04.2015] | Soulful Corner

  2. Pingback: Il Guru dell’Hip-Hop/Jazz | Soulful Corner

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...