Roberta Gambarini Quartet & Al Di Meola World Sinfonia with Gonzalo Rubalcaba live @ Pescara Jazz [13-07-2012]

Roberta Gambarini Quartet live @ Pescara Jazz

Un’istantanea della performance del Roberta Gambarini Quartet. Photo by Yayo ©

Giunto alla sua 40ª edizione, il Pescara Jazz, uno dei festival jazz più longevi d’Italia, anche quest’anno non ha deluso il pubblico degli appassionati regalando alcune serate davvero memorabili. Venerdì 13 luglio ero al Teatro D’Annunzio per la prima di tre grandi serate jazz (le altre 2 ve le racconterò prossimamente).

Ad essere sincero ero in trepidazione per il primo concerto che si sarebbe tenuto, quello di Roberta Gambarini e il suo quartetto. L’ascolto da anni ma non avevo mai avuto l’occasione di vederla e ascoltarla dal vivo. La bella Roberta, da anni ormai negli States, ha regalato una performance a dir poco emozionante riproponendo grandi classici della storia del jazz, alcuni dei quali ripresi nei suoi album.

Dopo un’introduzione a cappella, inizia subito lo show con un momento toccante, nel quale la Gambarini e la sua band ricordano James Moody, uno dei suoi maestri, scomparso un anno e mezzo fa circa. Il brano è Moody’s Groove. Brano particolarmente sentito dalla nostra vocalist per il profondo legame d’amicizia, ma anche professionale, che c’era tra i due artisti. A seguire On the Sunny Side of the Street, standard jazz composto nel 1930 da Jimmy McHugh e Dorothy Fields e portato al successo da molti jazzisti come Louis Armstrong, Dave Brubeck, Art Tatum, Count Basie e Dizzy Gillespie, negli anni a seguire. Ed è proprio la versione registrata da Dizzy Gillespie, Sonny Rollins e Sonny Sitt (1957) che viene riproposta dal Roberta Gambarini Quartet. Pezzo eccezionale con la band che si lascia andare a lunghe improvvisazioni, accompagnate dallo scat della Gambarini che con nonchalance stupisce l’intera platea!

Degno di nota, è sicuramente il quartetto della Gambarini assolutamente di primo livello, composto da Justin Robinson (sax alto, flauto), Sullivan Fortner (pianoforte), Ameen Saleem (contrabbasso) e Quincy Phillips (batteria). Giovani musicisti alcuni dei quali hanno già militato nella band di Roy Hargrove, anche lui assiduo collaboratore di Roberta Gambarini.

Lo show prosegue con un’interpretazione di Oblivion di Astor Piazzolla, pezzo con testo in francese, malinconico di struggente bellezza. La Gambarini riesce con la sua splendida voce e il suo talento, a trasmettere tutta la drammaticità di questo pezzo emozionando il pubblico presente. Particolarissima l’interpretazione di Sicily, pezzo di Pino Daniele e Chick Corea che la nostra Roberta ripropone per metà in italiano e per metà in inglese… senza parole… Ottima anche la riproposizione di With Every Breath I Take di Cy Coleman, pezzo composto per il musical di “City of Angels” e quella di Montecarlo Blues. Infine, Estate, storico pezzo scritto da Bruno Martino incluso anche nel suo album “So in Love”, del 2009 (album da avere assolutamente!).

La capacità interpretativa di Roberta Gambarini per chi conosce questo genere di musica, lascia davvero senza parole. Oltre alle doti vocali, trasmette un’energia particolare e la sua capacità d’improvvisazione è a dir poco strabiliante. Se pensate che sia solo un parere mio personale vi dico solo che Hank Jones (mica l’ultimo arrivato?) l’ha definita la migliore cantante jazz a emergere da 60 anni ad oggi.

Il Boston Globe, invece, l’ha definita come l’unica e vera “erede” di Ella Fitzgerald, Sarah Vaughan e Carmen McRae… forse sembrano paragoni un po’ eccessivi, ma entrate mentalmente nel contesto storico, ascoltatevi “So in Love” e poi giudicate voi.

Al Di Meola World Sinfonia with Gonzalo Rubalcaba live @ Pescara Jazz

La “World Sinfonia” di Al Di Meola con Gonzalo Rubalcaba, serata magica. Photo by Yayo ©

Nella seconda parte della serata, scosso dalla performance del Roberta Gambarini Quartet, pensavo di rilassarmi e invece ecco sul palco Al Di Meola e la sua World Sinfonia, accompagnati dal pianista cubano Gonzalo Rubalcaba. Riprendo fiato e inizio a concentrarmi sullo spettacolo. Dopo un’introduzione dell’intera band, Al Di Meola e Gonzalo Rubalcaba si esibiscono in un emozionante duetto seguito poi da un omaggio (anche lui) ad Astor Piazzolla, con la splendida Double Concerto, eseguita dall’intera World Sinfonia. L’aggiunta del pianista Rubalcaba ha aggiunto quel tocco in più di prestigio (già per altro altissimo) alle sonorità di Al Di Meola e la World Sinfonia composta da Fausto Beccalossi alla fisarmonica, Kevin Seddiki alla chitarra e Peter Kaszas, alla batteria e alle percussioni.

A metà concerto c’è stato anche spazio per un delizioso solo di Gonzalo Rubalcaba che ha messo in mostra tutta la sua eleganza e tutta la sua classe nello sfiorare il piano e trasmettere emozioni che solo questa musica riesce a donarci.

Alla fine del concerto Al Di Meola ha concesso il bis al pubblico in delirio e ha regalato al pubblico la sua bellissima Mediterranean Sundance che, vista la location, lo stesso Di Meola ha voluto ribattezzare “Adriatic Sundance”. Avevo già visto Al Di Meola dal vivo, nel 2010 e devo dire che le sue performance non deludono davvero mai! Sensazionale!

Mi piace considerare Al Di Meola un viaggiatore… Lui che è uno dei maestri della world music e che era presente quando il genere fusion iniziava a diffondersi. Un musicista del mondo che viaggiando “assorbe” le musiche e le sonorità più belle delle diverse culture e le fonde insieme, tirando fuori nuove sonorità uniche ed inconfondibili che, col suo talento cristallino e il suo virtuosismo, contaminato da ritmi latineggianti misti a blues, flamenco, musica africana e musica popolare rimarranno per sempre nella memoria di chi, almeno una volta, lo ha visto ed ascoltato dal vivo.

Qui di seguito vi propongo alcuni momenti delle due performance della serata di Pescara Jazz, direttamente dal canale di Soulful Corner!

Buona Musica!

Annunci

4 thoughts on “Roberta Gambarini Quartet & Al Di Meola World Sinfonia with Gonzalo Rubalcaba live @ Pescara Jazz [13-07-2012]

  1. Pingback: Soulful Corner Awards – The Best of 2012 | Soulful Corner

  2. Pingback: Soulful TOP 15 [10.2013] | Soulful Corner

  3. Pingback: Bob James & David Sanborn feat. Steve Gadd & Scott Colley live @ Teatro Comunale, Pietrasanta (LU) [08-11-2013] | Soulful Corner

  4. Pingback: Michele Marini Organic Trio live @ Fondazione Luigi Tronci – Museo delle Percussioni, Pistoia [07-02-2015] | Soulful Corner

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...