Gal Costa – Gal Costa Canta Tom Jobim ao Vivo [2000]

Gal Costa

Gal Costa. Photo by Silvio Tanaka ©

Gal Costa è una delle più importanti, conosciute e apprezzate cantanti brasiliane degli ultimi cinquanta anni. Gal Costa è cresciuta ascoltando artisti già molto noti negli anni ’50, come Joao Gilberto e Antonio Carlos Jobim, e questa musica ha sempre costituito parte integrante della sua vita.

La prima significativa esperienza professionale di Gal Costa avviene nel 1964, quando partecipa allo storico concerto Nós, por Exemplo, a Salvador, la città dove era nata; a questo concerto, organizzato per l’inaugurazione del Teatro Vila Velha, partecipano molti artisti, tra cui anche Maria Bethania, Caetano Veloso e Gilberto Gil, anche loro, in quegli anni, nomi emergenti del panorama musicale brasiliano; l’evento ottiene un grande successo, e segna l’inizio della prestigiosa carriera di Gal Costa.

Il Brasile, le sue tradizioni, il suo sentimento, il suo calore sono ovviamente gli assoluti protagonisti della musica di Gal Costa, per tutti gli anni successivi, fino ai giorni nostri. In una carriera quasi cinquantennale, Gal Costa ha comunque cercato di sperimentare, in alcuni dischi, sonorità leggermente diverse da quel tipo di musica, la musica popolare brasiliana, con cui tutti la appreziamo e con cui è più conosciuta; infatti, molte canzoni sono parzialmente influenzate da un suono più tipico della musica elettronica, di stampo puramente occidentale, anche grazie alla stretta collaborazione con Caetano Veloso, artista che rappresenta forse il più importante esempio di questo tipo di contaminazioni tra la musica popolare brasiliana e atmosfere vicine al pop o rock di tipo elettronico; comunque, anche se questo tipo di influenze le troviamo piuttosto frequentemente in alcuni album, soprattutto nel primo trentennio di carriera, la musica di Gal Costa rimane, in molti casi, piuttosto vicina alle atmosfere della musica popolare brasiliana più tradizionale e autentica; e proprio quest’ultimo filone rappresenta, secondo me, la parte più interessante e piacevole della sua produzione.

Gal Costa

Gal Costa in concerto. © listas.terra.com.br

È inutile dire che negli album puramente brasiliani, Gal Costa proponga proprio un repertorio tradizionale, con molte rivisitazioni di veri standard, che vedono Antonio Carlos Jobim come imprescindibile protagonista; le canzoni vengono proposte con enorme intensità, e si percepisce facilmente che l’artista è emotivamente e totalmente immersa nelle sue interpretazioni, aspetto che probabilmente è maggiormente rappresentato dalle performance live. A questo proposito, Gal Costa ha realizzato in tempi abbastanza recenti, alcuni bellissimi album dal vivo; nel 1997 è stato pubblicato “Acùstico MTV”, il DVD di uno splendido concerto “unplugged” registrato quello stesso anno, dove l’artista ripropone canzoni vecchie e nuove in chiave totalmente acustica; nel 2006, invece, è uscito “Live at the Blue Note”, album che raccoglie l’esibizione avvenuta nello storico locale di New York, nel maggio di quell’anno; entrambi eccellenti album dal vivo che mi sento di consigliare, in quanto sono un chiaro esempio della bravura e dell’intensità di questa artista. L’album del quale vorrei parlarvi è un altro album dal vivo, che, forse più dei due menzionati in precedenza, è un vero e proprio tributo alla musica brasiliana, e al suo più prestigioso rappresentante, Antonio Carlos Jobim; il disco in questione è “Gal Costa Canta Tom Jobim ao Vivo”, registrato nel settembre del 1999 e pubblicato l’anno successivo.

Gal Costa - Gal Costa Canta Tom Jobim Ao Vivo

La copertina di “Gal Costa Canta Tom Jobim ao Vivo”.

Come si capisce dal titolo, le canzoni proposte in questo bellissimo live appartengono al celebre repertorio del maestro Jobim, tutte meravigliosamente interpretate con un accompagnamento molto sobrio ed elegante, a tratti minimale, senza eccessi. Non c’è spazio per le stucchevoli sperimentazioni che caratterizzano molti dischi di Gal Costa del passato, ma tutto è avvolto da un magico alone di eleganza. Tutti i musicisti concorrono, alla pari con la protagonista, a conferire a queste canzoni un sapore unico; il pianista e direttore Cristovao Bostos è anche responsabile degli arrangiamenti, e tutti gli altri musicisti (Lura Ranevski al violoncello, Zé Canuto a sax e flauto, Jurim Moreira alla batteria, André Neiva al basso, Sidinho Moreira alle percussioni e Marcos Teixeira alla chitarra e violino) lo seguono fedelmente in queste meravigliose performance; ascoltando una per una queste canzoni è impossibile non rimanere incantati da tanta bellezza.

Fotografia è il brano che apre l’album, ed è solo l’inizio di questo meraviglioso percorso musicale, attraverso il Brasile più caldo, più vero, più autentico; proseguendo nell’ascolto, ci imbattiamo in altri celebri brani, che possiamo riconoscere ed individuare già dalle prime note; Garota de Ipanema crea un’atmosfera palpabile, coinvolgente, mentre le successive Wave, Chega de Saudade e Samba do Avião sono altri pezzi forti del concerto. Si rimane incantati dopo aver ascoltato altri famosissimi brani, come Desafinado, Corcovado, Bonita e A Felicidade, che è impossibile non amare dopo il primo ascolto. Il pubblico, che si percepisce sullo sfondo, all’inizio e alla fine di ogni canzone, appare totalmente immerso nella bellezza di queste performance, esattamente come l’ascoltatore che assorbe queste emozioni nella tranquillità della propria stanza, ma che, solo per questi momenti, potrebbe immaginare di trovarsi in qualunque soleggiata spiaggia brasiliana.

La bellezza di Triste ci avvolge totalmente dopo l’ascolto; l’emozione che si prova ascoltando questa canzone ci invita inevitabilmente a ripetuti ascolti, ma ogni brano, veramente, senza esclusioni, è un piccolo, prezioso, brillante gioiello; non esiste, in questo disco, un brano che l’ascoltatore possa desiderare di non ascoltare, o che non riesca ad amare; Per Causa de Você, Estrada do Sol e Janelas Abertas sono altre indimenticabili canzoni.

Impossibile non amare questo album. Il concerto proposto in questo disco, “Gal Costa canta Tom Jobim ao Vivo” (disponibile in doppio CD), vi regalerà, brano dopo brano, un’esperienza mistica e profondamente ed emotivamente intensa. Buon ascolto.

tracklist:

disco 1

  1. Fotográfia
  2. Por Causa de Você
  3. Garota de Ipanema
  4. Derradeira Primavera
  5. Wave
  6. Estrada do Sol
  7. Brigas Nunca Mais/Discussão
  8. Piano na Mangueira
  9. Esquecendo Você
  10. Se Todos Fossem Iguais a Você
  11. Chega de Saudade
  12. Samba do Avião

disco 2

  1. Anos Dourados
  2. Desafinado
  3. Corcovado
  4. Ligia
  5. Tema de Amor de Gabriela
  6. Janelas Abertas
  7. Bonita
  8. Triste
  9. Chovendo na Roseira
  10. Falando de Amor
  11. A Felicidade
  12. Frevo

anno: 2000
label: BMG Records

sito ufficiale: galcosta.com.br

Annunci

3 thoughts on “Gal Costa – Gal Costa Canta Tom Jobim ao Vivo [2000]

  1. Pingback: Soulful TOP 15 [07.2013] | Soulful Corner

  2. Pingback: Joyce Moreno feat. João Donato – Aquarius [2010] | Soulful Corner

  3. Pingback: Soulful SummerVibes 2016 | Soulful Corner

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...