Soulful TOP 15 [03.2013]

Soulful TOP 15Giunti alle soglie della primavera, ecco puntualissima la nostra “Soulful TOP 15” di marzo, immancabile appuntamento mensile di Soulful Corner, con tante succulenti novità musicali, nuovi artisti, nuove canzoni e tante nuove emozioni.

Anche questo mese vi presentiamo alcuni dei migliori brani del momento; Joe Lovano torna con un nuovo album realizzato in compagnia di un eccellente quintetto, mentre la giovane cantautrice britannica Laura Mvula e il grande Mario Biondi sono alcune delle interessantissime novità di queste ultime settimane.

Vi ricordiamo che potete ascoltare le nostre proposte musicali attraverso il canale YouTube di Soulful Corner!

  • Ana Moura – Atè ao Verão

Ana Moura è una delle principali rappresentanti della musica portoghese nel mondo, in particolare il fado, la musica tradizionale di questo paese. Attiva già da un decennio, Ana Moura ha realizzato, pochi mesi fa, il suo ultimo album, “Desfado”; si tratta di una musica a metà strada tra il fado più tradizionale e il pop moderno, senza però ovviamente mai scadere nel banale o nell’elettronica; al contrario il prodotto finale è decisamente sobrio ed elegante. Atè ao Verão è una delle canzoni più belle di questo album. (selected by Alessandro)

  • Ben Harper & Charlie Musselwhite – I’m in I’m Out and I’m Gone

Charlie Musselwhite è oggi uno degli ultimi armonicisti “vecchia scuola” che negli anni ’60, partirono dalle coste del Mississippi per spostarsi nella “Chicago del blues” per far fortuna con la musica; seguendo quella strada già segnata da armonicisti come Little Walter o Sonny Boy Williamson. Ben Harper lo conosciamo già, musicista eclettico, grande sperimentatore e sempre alla ricerca di suoni innovativi e progetti originali. Dopo “Give Till It’s Gone”, album prettamente rock, l’ultimo lavoro di Harper, uscito il mese scorso, è dedicato al blues e insieme a Charlie Musselwhite ha inciso “Get Up!” sotto la leggendaria etichetta della Stax. I due si conobbero circa quindici anni fa quando collaborarono ad un disco di John Lee Hooker. Questo che vi proponiamo è uno dei pezzi che ci ha colpito di più ma, se amate il blues, apprezzerete molto anche il resto dell’album. Fidatevi. (selected by Yayo)

  • Bobby Rush – Down in Louisiana

Riprendendo il discorso delle “migrazioni per colpa del blues”, eccone un altro, Bobby Rush. Anche lui dal sud si trasferisce a Chicago giovanissimo e inizia la sua carriera sempre ricca di cambiamenti. Rush infatti ha spesso modellato il suo stile, spaziando dal funk al soul e continua ancora oggi. Nel 2004 infatti, uscì un suo album “Folkfunk” che delineava quelle che sarebbero state le sonorità di quell’album e dei suoi avvenire. Una fusion originale diremmo! Questo brano è tratto dal suo ultimo album, uscito poche settimane fa, “Down in Louisiana”, buon ascolto! (selected by Yayo)

  • Cerrone feat. Adjäna – Good Times I’m in Love

Marc Cerrone è uno dei musicisti e produttori simbolo della musica anni ’70-’80. Nato in Francia, ma di origini italiane da parte di padre, si è imposto al grande pubblico nel 1976 con “Love in C Minor (Cerrone I)”, irresistibile album disco/soul. Da qui in poi per Cerrone si susseguiranno una notevole serie di successi, sempre a cavallo tra disco, soul e funk. Il suo ultimo lavoro è l’album “Addict”, pubblicato a ottobre 2012 e ricco di influenze soul, funk e soulful house. Il primo singolo estratto è Good Times I’m in Love, irresistibile brano cantato dalla brava e sexy Adjäna. (selected by Raheem)

  • Charlie Wilson – My Love Is All I Have

Dopo qualche anno di assenza torna il vecchio “zio Charlie”! Artista ultimamente conosciuto soprattutto per i suoi featuring con Snoop Dogg, Kanye West, Jay-Z e molti altri, ogni volta che ha pubblicato un album da solista, lo ha fatto in modo eccelso, grazie soprattutto al suo talento davvero unico. “Love, Charlie”, il suo ultimo lavoro, non fa eccezione e questo è il primo singolo estratto; una ballata morbida e sensuale, in perfetto stile “Uncle Charlie”. (selected by Yayo)

  • Erin Boheme – Everyone but Me

Erin Boheme, giovane cantautrice jazz d’oltreoceano, ha realizzato, recentemente, il suo secondo album, “What a Life”, prodotto da Michael Bublè;  con una bella voce delicata e sempre ben calibrata, Erin ci regala belle melodie, eleganti atmosfere, in bilico tra jazz e pop di classe. Il brano che vi presentiamo, Everything but Me, è tratto proprio dall’ultimo album “What a Life”(selected by Alessandro)

  • Frank Ocean – Thinkin Bout You

Il nuovo fenomeno dell’r&b Frank Ocean è uno degli artisti più freschi ed interessanti di questi ultimi tempi. Del suo “Channel Orange” vi abbiamo parlato diverse volte, accreditandolo come uno dei migliori album del genere usciti nel 2012. Da questo fantastico album, questo mese vi proponiamo la bellissima ballata Thinkin Bout You, qui proposta in un’ottima versione live direttamente dal programma tv “Saturday Night Live”. (selected by Raheem)

  • Jeffrey Osborne feat. Chaka Khan – Baby, It’s Cold Outside

Baby, It’s Cold Outside è uno standard pop, scritto e composto da Frank Loesser nel 1944. Negli anni è stato reinterpretato da tantissimi grandi artisti, fra le più note ci sono quelle di Ella Fitzgerald e Louis Jordan nel 1949, quella di Ray Charles con Betty Carter nel 1958 e con Dionne Warwick nel 1987 e molte altre. Si tratta di un brano che, per le sonorità e per i molti riferimenti al freddo, spesso viene associato alle atmosfere natalizie anche se in realtà il testo è un dialogo di seduzione tra un lupo (voce maschile) e un topolino (voce femminile) e non ha niente a che vedere col Natale. Quella che vi proponiamo è estratta dall’ultimo lavoro di Jeffrey Osborne, “A Time for Love”. La voce del topolino è invece quella di Chaka Khan. Due grandi nomi del funk e r&b degli anni ’80 insieme. Cosa chiedere di più? (selected by Yayo)

  • Joe Lovano US Five – Blessings in May

Joe Lovano è un sassofonista jazz americano. Famoso per aver collaborato con alcuni validi musicisti, tra cui ricordiamo John Scofield e Bill Frisell, Joe Lovano ha realizzato molti album a suo nome con diverse formazioni, ma si è distinto anche partecipando a progetti di altri artisti; negli ultimi anni, Joe Lovano ha realizzato due album, in compagnia di un quintetto, denominato US Five; di questa formazione fanno parte, oltre a Lovano, anche Esperanza Spalding al basso, James Weidman al pianoforte e altri importanti nomi; Blessings in May è una bella canzone tratta da questo album. (selected by Alessandro)

  • Laura Mvula – Green Garden

Laura Mvula è una giovane cantante britannica, nativa di Birmingham. Dopo aver debuttato nel 2012 con l’EP “She”, è pronta alla pubblicazione del suo primo album “Sing to the Moon”, previsto tra pochi giorni e che si preannuncia una bomba! Green Garden è uno dei primi singoli estratti dal disco, un bellissimo connubio di influenze soul/gospel. C’è da scommettere che sentiremo parlare a lungo di questa ragazza! (selected by Raheem)

  • Layori – Iwa Lewa

Sempre rimanendo in ambito voci femminili, vi introduciamo un’artista di indubbio fascino. Layori, questo il nome della cantante in questione, è nativa della Nigeria ed è al suo secondo album; dopo l’esordio con “Origin”, ha dato alla luce “Rebirth” nel 2012, un disco di afromusic a tinte soul. Il singolo estratto che vi proponiamo è Iwa Lewa, raffinato brano cantato in lingua yoruba, come la maggior parte delle canzoni contenute in “Rebirth”. Un talento unico che siamo sicuri non potrà lasciarvi indifferenti! (selected by Raheem)

  • Mario Biondi – Shine On

Giunto al suo sesto album, il quarto in studio, Mario Biondi è ormai uno dei simboli del “soul/jazz made in Italy”. Negli anni ha collaborato con grandi nomi della scena internazionale come Jeff Cascaro, Chaka Khan e una proficua collaborazione con gli Incognito (Transatlantic R.P.M. nel 2010 e successivamente diverse apparizioni live). Nel suo ultimo disco uscito poche settimane fa, “Sun”, Mario Biondi ha avuto l’occasione di lavorare col suo più grande idolo, Al Jarreau e con altri grandi artisti come Omar o Leon Ware. Questo brano che vi proponiamo è il primo singolo estratto ed è un po’ la sintesi del disco e dello stile di Mario Biondi, ritmo piacevole, violini e fiati in stile “sweet Philly” e poi la sua voce, profonda, calda, spesso paragonata (e decisamente somigliante) a quella di Barry White; da perfetto soul man. Buon ascolto! (selected by Yayo)

  • Marion Meadows – Black Pearl

Marion Meadows è un sassofonista americano; la sua musica, che possiamo apprezzare negli album realizzati dagli anni ’90 fino ad oggi, è caratterizzata dalle morbide atmosfere tipiche dello smooth jazz; e nel suo recente disco, “Whisper”, un lavoro molto delicato, intimo, zuccheroso ma non sdolcinato, Marion riesce ad esprimere al meglio la sua eleganza. Black Pearl è una delle canz0ni più belle di questo album, ed è proprio quella che vi proponiamo. (selected by Alessandro)

  • Snoop Lion feat. Angela Hunte – Here Comes the King

Snoop Lion è il nuovo pseudonimo di Snoop Dogg, artista hip hop che non ha certo bisogno di presentazioni. In seguito alla sua conversione alla fede rastafariana nel 2012, il buon Snoop ha abbracciato la musica giamaicana e cambiato nome d’arte, preparando quello che sarà il suo nuovo album, “Reincarnated”, un disco in salsa reggae/dancehall. Uno dei singoli estratti è Here Comes the King, prodotto da Major Lazer e con la partecipazione vocale di Angela Hunte; un pezzone che ci mostra uno Snoop finalmente convincente, dopo qualche anno di appannamento. In attesa di ascoltare “Reincarnated”, lasciatevi contagiare dal ritmo di Here Comes the King! (selected by Raheem)

  • Unfold Ordinary Mind – Parallelogram

Unfold Ordinary Mind è il nuovo progetto del clarinettista e compositore americano Ben Goldberg; vicino ad un tipo di jazz decisamente sperimentale, il free jazz, caratterizzato da un’estrema improvvisazione e dalla quasi totale assenza di melodia, Ben Goldberg ha realizzato, alcuni mesi fa, l’album omonimo, “Unfold Ordinary Mind”, in compagnia di altri musicisti, tra cui i due sassofonisti Ellery Eskelin e Rob Sudduth sono forse gli elementi più in evidenza, insieme al leader. Il risultato di queste performance lo possiamo ascoltare in Parallelogram, uno dei brani di punta dell’album. (selected by Alessandro)

Annunci

3 thoughts on “Soulful TOP 15 [03.2013]

  1. La musica di lingua portoghese (sia il fado che la bossa nova) é un ambito che mi interessa molto, e del quale sono anche molto ignorante (forse le 2 cose sono collegate). Mi vengono in mente soltanto 2 canzoni, entrambe bellissime però: “Treasure” degli Zuco 103 e “Ai ai ai” di Vanessa Da Mata. Lei ha altro da suggerirmi?

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...