Akua Naru live @ Cox18, Milano [28-06-2013]

«One Woman, a Mic & a Band. Two Words: Pure Dopeness».

Akua Naru live @ Cox18, Milano

Un bellissimo primo piano di Akua Naru. Photo by Raheem, Soulful Corner ©

Serata memorabile ed imperdibile in quel di Milano! Venerdì 28 giugno si è infatti tenuto al Cox18 l’atteso concerto di Akua Naru, prima ed unica data italiana nell’ambito del suo “Live & Aflame Summer Tour 2013”, che sta portando in giro per tutta Europa la musica della giovane MC afro-americana.

Nativa di New Haven, Connecticut, ma residente da alcuni anni a Colonia, in Germania, Akua è senza alcun dubbio una delle artiste di maggior talento della scena hip hop contemporanea.

Di lei vi ho già parlato nei mesi scorsi, raccontandovi un po’ della sua vita e recensendo quello che è il suo primo album in studio …The Journey Aflame, uscito nel 2011 per Jakarta Records.

Un disco di debutto superlativo, che riporta l’hip hop a quegli standard qualitativi che l’hanno contraddistinto negli anni ’80 e ’90, fondendo magistralmente nella sua musica elementi soul e jazz.

Dopo “…The Journey Aflame”, nel maggio 2012 Akua Naru ha pubblicato il suo secondo disco, nonché primissimo album live, registrato al celebre Maarwegstudio2 di Colonia. Nell’album, intitolato “Live & Aflame Sessions”, pubblicato sempre per Jakarta Records, Akua rielabora in chiave live parte dei brani contenuti nel suo primo disco, donandogli nuova linfa grazie all’apporto della sua fantastica DigFlo Band e di altri prestigiosi musicisti che hanno partecipato alla registrazione dell’album.

Dopo averne ammirato in questi anni la musica ed il talento, ho avuto il piacere e l’onore di essere presente al suo live milanese. Il concerto, come già accennato, si è tenuto al Cox18, storico spazio sociale, occupato ed autogestito dal 1976 e situato in via Conchetta, a pochissimi passi dal Naviglio Pavese. Il centro, oltre ad organizzare molte serate ed eventi di pregevole qualità in ambito musicale e culturale, ospita dal 1992 la libreria Calusca City Lights di Primo Moroni e dal 2002 è sede dell’archivio Primo Moroni.

Uno spazio di indubbio valore culturale e aggregativo che purtroppo in questo periodo rischia un nuovo sgombero per via della causa intentata dal comune di Milano, in merito al possesso dei locali dello spazio sociale. Una vicenda triste che ci auguriamo possa concludersi per il meglio, per tutto ciò che rappresenta il Cox18.

Akua Naru live @ Cox18, Milano

Akua Naru sul palco del Cox18 di Milano. Photo by Raheem, Soulful Corner ©

La serata inizia poco dopo la mezzanotte e vede Akua accompagnata sul palco dalla sua band di 6 elementi, la DigFlo Band, composta da Julian Ritter al sassofono, Alex Roenz al basso, Wendy Milton alle tastiere, Christian Nink alla batteria, Leif Brautigam alla chitarra e DJ Rafael Baska ai piatti. Band per 4/6 tedesca con le eccezioni di DJ Rafael Baska, originario del Brasile, e Wendy Milton, direttamente da Parigi. Musicisti a dir poco eccezionali, capaci di esaltare al massimo la musica della giovane rapper statunitense!

Dopo un doveroso intro, con cui la DigFlo Band comincia a riscaldare l’ambiente, ecco giungere sul palco, rigorosamente scalza, la nostra Akua! Il primo brano proposto è The Ride, con cui l’artista ci dà subito un saggio del suo talento lirico e della sua energia live. In men che non si dica il pubblico del Cox18 è rapito dalla musica di Akua e l’atmosfera diventa estremamente bollente. Il flow tagliente di Akua Naru si fa apprezzare anche nel brano seguente, The Backflip, uno dei singoli estratti da “…The Journey Aflame”, brano che ci rimanda con piacere alle produzioni tipiche dell’hip hop della golden age.

Con il pezzo successivo, Nag Champa (ribattezzato Nag Champa Gold nella versione live), l’atmosfera diventa sempre più intima e soulful grazie ad un vero e proprio tributo alla musica di Nina Simone, di cui possiamo anche apprezzare la voce nel sample del brano. Nella musica di Akua non possono mancare le influenze della musica africana, ed ecco infatti Tales of (wo)Men, dove troviamo il suo conscious rap unito alle sonorità della costa ovest dell’Africa (brano non a caso realizzato, nella sua versione originale Tales of Men, in collaborazione con il gruppo ghanese African Footprint).

Uno dei pregi ed una delle caratteristiche fondamentali di Akua Naru durante i live show è quella di saper interagire ottimamente con il pubblico, permettendo così ai suoi fans di entrare completamente in sintonia con la propria musica. Spazio quindi all’importanza dei testi e delle parole, con un’attenzione sempre particolare verso il ruolo delle donne nella società odierna.

Proprio parlando di donne, relativamente al movimento hip hop, in The World Is Listening, successivo brano del concerto, Akua rende omaggio a tutte quelle femcees che l’hanno preceduta ed ispirata, da Queen Latifah a Lauryn Hill, passando per Roxanne Shanté e le Salt-n-Pepa. Uno dei momenti clou del concerto è però quello riservato alla meravigliosa Poetry: How Does It Feel?, traccia di una sensualità fuori dal comune, che mischia sapientemente elementi soul, jazz e spoken word. Un brano magico, reso ancor più unico da una magnifica versione lunga più di 10 minuti, in cui spicca il superlativo assolo al sax di Julian Ritter.

Il resto del live show è tutto un susseguirsi di emozioni, con Akua che ci propone altri bellissimi brani, tra cui Mo(u)rning e The Block, concludendo poi con Rhyme Ryder’s High, prima di congedarsi presentandoci ogni singolo componente della DigFlo Band e ringraziando il pubblico milanese per aver animato la serata e assistito al suo concerto.

Tuttavia, come ogni live show che si rispetti, non può mancare il rientro sul palco, acclamata dai fans. Riecco così la DigFlo Band e Akua nuovamente on stage, per regalarci ancora diversi minuti di grande musica. Possiamo così apprezzare un fantastico medley in cui Akua e la sua band riprendono alcuni classici di grandi MC femminili; spazio quindi a Queen Latifah (U.N.I.T.Y.), Lauryn Hill (Doo Wop That Thing e Lost Ones), Lil Kim (Lighters Up e Crush on You), Foxy Brown (Get Me Home), Eve (Love Is Blind), MC Lyte (Ruffneck), ma anche Heather B (All Glocks Down) e Bahamadia (Uknowhowwedu). In poche parole un estratto del meglio che il rap femminile ha rappresentato tra gli anni ’80 e ’90.

Akua Naru live @ Cox18, Milano

L’energia live di Akua Naru e della DigFlo Band. Photo by Raheem, Soulful Corner ©

Il finale è a dir poco d’effetto, con un’ultima lunga e coinvolgente jam, in cui Akua si congeda grandiosamente dal suo pubblico, lasciando il palco e passando tra la platea del Cox18, imitata successivamente da ogni singolo elemento della DigFlo Band, che lasciano lo stage non prima di regalarci alcuni ultimi assoli, suggellando così una serata straordinaria contraddistinta da più di due ore di grande musica.

Con la conclusione del concerto tuttavia non sono finite le emozioni! Akua, disponibilissima ed estremamente cordiale e simpatica, a fine serata si è infatti fermata per abbracciare e conoscere da vicino il pubblico milanese, firmando autografi, dediche, e concendendosi a foto e a lunghe chiacchiere con il suo pubblico.

Termina così una serata a dir poco fantastica, un live show perfetto dal punto di vista qualitativo ma soprattutto delle emozioni che ha saputo regalare. In vita mia ho visto davvero molti concerti, e parecchi in ambito hip hop, ma quello di Akua è in assoluto uno dei migliori a cui abbia potuto assistere; una serata meravigliosa, all’insegna della grande musica e del sano hip hop!

Un ringraziamento doveroso va ai ragazzi del Cox18 che hanno reso possibile questa spettacolare serata, portando per la prima e, per ora, unica volta in Italia questa fantastica artista!

Se vi siete persi il concerto di Akua Naru, o se semplicemente volete rivivere le emozioni del live show, vi segnalo che è possibile ascoltarlo direttamente sul sito del Cox18, interamente ed in streaming audio. Per conoscere gli orari ed i giorni di programmazione del concerto di Akua vi rimando alla pagina dello streaming del Cox18, dove troverete tutti i dettagli della programmazione, aggiornati settimanalmente.

Annunci

10 thoughts on “Akua Naru live @ Cox18, Milano [28-06-2013]

  1. Pingback: Akua Naru – …The Journey Aflame [2011] | Soulful Corner

  2. Pingback: Soulful TOP 15 [06.2012] | Soulful Corner

  3. Pingback: Soulful TOP 15 [07.2012] | Soulful Corner

  4. Pingback: Soulful Corner Awards – The Best of 2013 | Soulful Corner

  5. Pingback: Soulful TOP 15 [10.2014] | Soulful Corner

  6. Pingback: Soulful TOP 15 [02.2015] | Soulful Corner

  7. Pingback: Soulful TOP 15 [05.2015] | Soulful Corner

  8. Pingback: Soulful TOP 15 [07.2015] | Soulful Corner

  9. Pingback: Soulful TOP 15 [10.2015] | Soulful Corner

  10. Pingback: Soulful Corner Awards – The Best of 2015 | Soulful Corner

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...