Soulful TOP 15 [12.2013]

Soulful TOP 15Puntuale come sempre, ecco a voi la “Soulful TOP 15” del mese di dicembre, l’ultima del 2013: un anno costellato da numerose ed interessanti novità musicali, che spaziano liberamente tra i generi che più amiamo e che ci hanno tenuto compagnia per questi dodici mesi.

La TOP 15 di questo mese ha come protagonisti alcuni nomi fondamentali della scena musicale contemporanea. Il grande chitarrista Eric Bibb è tornato, poche settimane fa, con un nuovo interessante album che vi invitiamo a scoprire ed apprezzare; anche la giovane Janelle Monáe, una gradita novità degli ultimi anni, ha pubblicato da poco il suo ultimo lavoro, che è già un successo; infine, Anthony Strong, altra giovane realtà musicale, ha entusiasmato critica e pubblico con il suo inconfondibile sound e il suo grande carisma.

Potete trovare questo e molto altro nella TOP 15 di dicembre, che vi invitiamo a seguire sia sul blog che sul nostro canale YouTube!

  • Anthony Strong – Too Darn Hot

Anthony Strong è un giovane pianista e cantante inglese, emerso in questi ultimi anni. Nonostante la giovane età, il musicista si sta rivelando un artista di grande spessore, come dimostrano gli album pubblicati finora e le prestigiose collaborazioni con altrettanti validi artisti. L’ultimo lavoro s’intitola “Stepping Out”, un disco che contiene materiale originale accanto a piacevoli rivisitazioni di classici. Too Darn Hot, classico di Cole Porter, è uno dei brani di punta di questo imperdibile album. (selected by Alessandro)

  • Black Alley feat. Nicholas Ryan Gant – Artist Prayer (Push Play)

Dopo Virgin Suicide, bellissimo brano dei Black Alley, proposto nei mesi scorsi all’interno della TOP 15, riecco la band di DC, guidata dalla voce della brava Kacey! Il brano che vi presentiamo è Artist Prayer, una dolce ballata estratta dal fortunato album “Soul.Swagger.Rock.Sneakers”, che vede il contributo vocale del cantante Nicholas Ryan Gant, altra voce interessante da tenere decisamente d’occhio! Godetevi il soul garage dei Black Alley, buon ascolto! (selected by Raheem)

  • Dam-Funk & Snoopzilla – Faden Away

Damon G. Riddick, al secolo Dam-Funk è un produttore, dj americano. Conosciuto soprattutto nella scena underground del new funk, funk elettronico e g-funk. Da sempre sotto la Stones Throw Records, questo mese rilascerà il suo nuovo progetto “7 Days of Funk” scritto e prodotto insieme a Snoopzilla, altri non è che Calvin Cordozar Broadus Jr, meglio conosciuto come Snoop Dogg a.k.a. Snoop Lion. L’album uscirà il 10 dicembre e rappresenta per Snoop un ritorno alle origini, visto che la sua carriera iniziò proprio con il g-funk; rappresenta, inoltre, un altro cambio di nome visto che nel suo ultimo album “Reincarnated” si firmò Snoop Lion e proponeva musica reggae. Un cambiamento in positivo per alcuni, in negativo per altri… una cosa è certa, lo Snoop Dogg che amavamo negli anni ’90, è tornato! (selected by Yayo)

  • denitia and sene. – trip.fall.

Da Brooklyn, NYC, vi presentiamo un duo molto interessante! Il nome del progetto è denitia and sene., composto rispettivamente dalla cantante Denitia Odigie e dal rapper/producer Sene. La musica che ci regalano è un concentrato di r&b/soul con influenze electro decisamente d’impatto e allo stesso tempo sempre eleganti e raffinate! Dal loro primo lavoro, l’EP “blah blah blah”, vi proponiamo trip.fall., un bellissimo brano che rende bene l’idea di quanto sia ricca di sfumature la musica di questo duo! (selected by Raheem)

  • DeRobert & the Half-Truths – Goin’ Places

DeRobert & the Half-Truths sono uno dei gruppi di punta della G.E.D. Soul Records, etichetta indipendente di Nashville dal 2008. Hanno migliorato il loro sound in giro per gli States, affinando la loro tecnica e proponendo sempre funk e soul di alto livello. A gennaio 2014 uscirà il loro album di debutto “I’m Tryin'” sempre sotto la stessa etichetta. Quello che vi proponiamo è il singolo che anticipa l’album, caratterizzato da un groove funk e soul sincopato davvero interessante… Dategli un ascolto! (selected by Yayo)

  • Eric Bibb – Let the Mothers Step Up

Eric Bibb è un chitarrista blues-folk americano sempre aperto a sperimentazioni e nuove sonorità. L’avevamo ascoltato lo scorso anno in coppia con Habib Koité nello splendido “Brothers in Bamako”. A inizio novembre è stato pubblicato il suo nuovo progetto, “Jericho Road” dal quale è estratto questo pezzo. Un blues fresco, dal quale però si denota un fortissimo legame alle radici del blues classico, nonché qualche influenza di sonorità folk. Un disco da assaporare traccia dopo traccia… davvero ben prodotto! (selected by Yayo)

  • Guy Davis & Fabrizio Poggi – Black Coffee

Guy Davis è un musicista americano, bluesman e maestro di chitarra e banjo. Nonostante non sia un ragazzino, viene considerato da molti come uno della nuova scuola. Davis è una delle figure centrali della rinascita country-blues di questi anni, un autore di una sensibilità incredibile che è riuscito a ridare senso alla tradizione senza tradirne lo spirito più profondo. È rimasto però sempre un artista seguito dai soli appassionati e per questo in molti lo reputano un novellino. Il brano che vi proponiamo è tratto da “Juba Dance”, suo nuovo album uscito qualche mese fa che vede la collaborazione dell’armonicista italiano Fabrizio Poggi, che vanta collaborazioni illustri tra le quali anche John Hammond e ovviamente Guy Davis. Per gli amanti del blues-country, album imperdibile! (selected by Yayo)

  • Janelle Monáe feat. Miguel – PrimeTime

Ritorna all’interno della “TOP 15” una delle nostre cantanti preferite della scena r&b contemporanea, la brava Janelle Monáe! Dal suo ultimo lavoro “The Electric Lady“, disco pubblicato nel mese di settembre dalla Bad Boy Records di  Sean “Diddy” Combs, ecco l’ultimo estratto, la ballata PrimeTime. In questo brano troviamo Miguel, un’altra vecchia conoscenza della nostra TOP 15, che insieme a Janelle dà vita ad un duetto molto suggestivo! Nella speranza, in futuro, di poterla apprezzare live anche in Italia, godetevi questa dolce slow jam! (selected by Raheem)

  • Kem – Glorify the King

Visto il periodo, molti artisti pubblicano album natalizi; quello di Kem però pensiamo meriti una nota particolare per la sua originalità e raffinatezza. Kem Owens si è sempre distinto per le produzioni e per il suo talento ed eleganza innati. In questo pezzo, tratto da “What Christmas Means” uscito a fine ottobre, Kem ci invita a riscoprire il significato autentico del Natale, quello religioso, glorificando Dio. Fede religiosa a parte, musicalmente Kem ci emoziona con la sua voce calda e soulful come pochi. In questo brano, ad impreziosire il tutto, anche un coro gospel da antologia! Buon Natale! (selected by Yayo)

  • Melanie Charles feat. Raydar Ellis & Phase One – Gemini

Rimanere estasiati dalla bella voce e dal talento di Melanie Charles è pressoché impossibile! Nata a Brooklyn, ma nativa di Haiti, Melanie è la versatilità fatta a persona… cantante, polistrumentista, autrice, produttrice, arrangiatrice e persino attrice. Il suo lavoro di debutto risale al 2011 con l’album “Introducing Melanie Charles & the Journey”. Da poche settimane è uscito questo nuovo bellissimo singolo, intitolato Gemini e prodotto da Jordan Peters. Un brano decisamente soulful che si avvale della partecipazione di due ottimi rapper della scena underground, Raydar Ellis e Phase One! Enjoy! (selected by Raheem)

  • Muzart – Party After

Direttamente dal Sudafrica arriva una delle più interessanti novità del 2013! Loro si chiamano Muzart, e sono una band di 5 componenti, guidati dalla voce soulful della cantante Rorisang “Rori” Thandekiso! Un gruppo talentuoso e versatile, che si è presentato con un album di debutto, intitolato proprio “Muzart”, di assoluto valore! Da questo album, pubblicato dall’etichetta Soul Candi Records, ci ascoltiamo Party After, un irresistibile brano dalle influenze disco, accompagnato da un bel videoclip ambientato in una frizzante skate-jam! Let’s groove! (selected by Raheem)

  • Najee feat. Meli’sa Morgan – In the Mood to Take It Slow

Najee è un sassofonista e flautista americano, vicino a quella corrente musicale denominata smooth jazz. Una musica di grande atmosfera e di grande delicatezza, come possiamo apprezzare nei numerosi lavori, realizzati dagli anni ’80 fino ad oggi. L’ultima fatica discografica si intitola “The Morning After”, un disco morbido e vellutato, che potrà regalarvi piacevoli momenti durante le prossime fredde serate invernali. La canzone che abbiamo scelto da questo album si intitola In the Mood to Take It Slow, proposta in duetto con la brava cantante Meli’sa Morgan. Buon ascolto! (selected by Alessandro)

  • Oli Silk feat. Chuck Loeb – The Prestige

Oli Silk è un giovane pianista, tastierista e compositore inglese. Il suo ultimo album si intitola “Razor Sharp Brit”, in bilico tra pop di classe e smooth jazz d’atmosfera; un bellissimo album, che vede la partecipazione di alcuni importanti ospiti; il chitarrista jazz Chuck Leob presta la sua magia e la sua grandezza nella canzone The Prestige, uno dei brani più belli e significativi del disco, che è proprio la canzone che vi proponiamo. (selected by Alessandro)

  • Pink Martini feat. China Forbes – Ich Dich Liebe

Pink Martini è il nome di un collettivo musicale, una vera e propria piccola orchestra, fondata nel 1994 dal pianista Thomas L. Lauderdale. Questa band propone una musica molto eclettica, variegata, ovvero un misto di jazz, musica latina, musica da camera, pop e molto altro. Le canzoni sono cantate in lingue diverse, dall’inglese, al francese, all’italiano e al portoghese, a testimonianza di questa varietà di sfumature e di colore che caratterizza la musica dei Pink Martini. L’ultimo album di questa band si intitola “Get Happy”, dal quale vi proponiamo un estratto, Ich Dich Liebe, in cui troviamo la cantante China Forbes. (selected by Alessandro)

  • René Marie – I’d Rather Be Burned as a Which

Renè Marie è una cantante e compositrice jazz statunitense. Nel 2013 l’artista ha pubblicato un disco, “I Wanna Be Evil”, dedicato ad Eartha Kitt, nota cantante jazz, attrice e ballerina, molto popolare negli anni ’50 e ’60. Renè Marie ha una voce inconfondibile, e con questo ultimo lavoro ci offre un chiaro esempio della sua bravura e della sua versatilità. Un’artista sicuramente da scoprire e apprezzare. Per iniziare, vi proponiamo uno dei brani di punta di “I Wanna Be Evil”, che sicuramente apprezzerete; la canzone si intitola I’d Rather Be Burned as a Which. Buon ascolto! (selected by Alessandro)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...