Soulful TOP 15 [02.2014]

Soulful TOP 15Assegnati per il 2013 i nostri personalissimi “Soulful Corner Awards“, eccoci con una nuova TOP 15! Siamo sempre qui, puntuali e pronti a proporvi il meglio della scena black degli ultimi mesi. Anche questo mese abbiamo cercato di accontentare tutti spaziando dall’hip hop di Black Milk al soul di Bobby V e Water Seed, fino al jazz con Arild Andersen, Stefan Aeby e il suo trio, e il sorprendente duo Brad Mehldau & Mark Guiliana.

Non ci siamo dimenticati degli amanti del funk che troveranno Myron & E con uno dei progetti più interessanti dell’anno passato; non mancheranno le novità con alcuni debutti davvero interessanti come quello blues di  Terrie Odabi o quello decisamente soulful di Lulo Café.

Insomma, anche questo mese ce n’è per tutti i gusti, quindi mettetevi comodi e godetevi la nostra 21esima TOP 15. Vi ricordiamo inoltre che potete ascoltarla in playlist direttamente dal nostro canale YouTube. Buona lettura e buona musica!

  • Amin Payne & Ben Bada Boom – Uturn Meon

Produttore e DJ, trasferitosi in Australia nel 2009, Amin Payne si è guadagnato la reputazione del DJ innovatore, capace di regalare un sound strettamente legato alle radici del soul classico ma decisamente improntato verso il futuro, verso l’elettronica e i suoni sperimentali. I suoi miti ispiratori sono in primis J Dilla, poi George Benson, Pete Rock, DJ Premier, Gil Scott-Heron, Madlib, Roy Ayers… insomma tutti grandi nomi che hanno cambiato in qualche modo la black music! Lo stile di Amin Payne è molto soulful, non troppo artefatto, ma senza dubbio moderno e originale. Questo pezzo è tratto dal suo nuovo lavoro “Collision” interamente inciso in compagnia di Ban Bada Boom, beatmaker tedesco anch’esso appartenente alla stessa corrente stilistica. Buon ascolto! (selected by Yayo)

  • Arild Andersen – Mira

Arild Andersen è un contrabbassista norvegese, nome noto fin dagli anni ’60 come uno dei musicisti più influenti nel suo paese; grazie anche a prestigiose collaborazioni, con artisti come Jan Garbarek, la sua popolarità ed il suo prestigio sono continuamente cresciuti, anche al di fuori della Norvegia. Arild Andersen sta per pubblicare un disco, “Mira”, che ha realizzato con altri due musicisti, il batterista Paolo Vinaccia e il sassofonista Tommy Smith. Atmosfere morbide ed avvolgenti, come possiamo apprezzare nella canzone che dà il titolo al disco, Mira. Enjoy! (selected by Alessandro)

  •  A$AP Mob feat. A$AP Nast & Method Man – Trillmatic

 Gli Asap Mob sono un collettivo hip hop formatosi ad Harlem, NYC, nel 2007. Sono una crew di 13 MCs che hanno pubblicato album sia solisti che di gruppo. Negli anni si sono contraddistinti per i loro mixtape e le numerose collaborazioni. Il loro album di debutto sarebbe dovuto uscire lo scorso ottobre ma l’uscita è stata posticipata a marzo 2014, inoltre si tratterà di un EP e non di un album. Intanto lo scorso dicembre è stato rilasciato il primo singolo tratto da “L.O.R.D.” questo il titolo del progetto. Questo pezzo vede la preziosa collaborazione di Method Man ed è un omaggio ai Wu-Tang Clan, Nas (vedi titolo del brano) e al rap newyorkese degli anni ’90. (selected by Yayo)

  • Black Milk – Sunday’s Best / Monday’s Worst

Curtis Cross a.k.a. Black Milk è un MC di Detroit che debuttò sulla scena hip hop nel 2002. Fin dal suo debutto si è subito capito che il suo non era (e non è) un hip hop “da radio”, ma qualcosa di molto più sofisticato e ricercato. Nella sua carriera ha avuto l’onore di collaborare con gente come J Dilla, con gli Slum Village, Canibus e Pharoahe Monch. Inoltre nel suo nuovo lavoro “No Poison No Paradise” troviamo dei featuring assolutamente di primo livello come quelli con Dwele, Black Thought e (udite udite!) Robert Glasper! Questo che vi proponiamo è un video, rilasciato appositamente così, che contiene ben due tracce estratte dal nuovo lavoro di Black Milk. Che dire… alzate il volume! (selected by Yayo)

  • Bobby V – KoKo Lovely

Alzi la mano chi non ricorda Slow Down, bellissimo singolo di debutto datato 2005 di Bobby Valentino! Il cantante r&b, nato in Mississippi ma cresciuto ad Atlanta, da allora ne ha fatta di strada, realizzando negli anni alcuni buoni album e modificando il suo nome d’arte nel più breve Bobby V. A distanza di poco più di un anno dal suo quinto e ultimo album in studio “Dusk Till Dawn”, Bobby V ha dato alla luce un interessante EP intitolato “Peach Moon”. L’EP, pubblicato dalla label Blu Kolla Dreams, sancisce un’avvenuta maturità artistica per il cantante, grazie ad un lavoro più soul oriented e meno urban rispetto ai  dischi del suo recente passato. Da “Peach Moon” vi proponiamo KoKo Lovely, una raffinata e sexy ballad in cui Bobby ci dà un’assaggio del suo nuovo stile! Enjoy! (selected by Raheem)

  • Edgar Knecht – Schwesterlein

Edgar Knecht è un eclettico e virtuoso pianista, che riesce a mescolare, nella propria seducente musica, un sacco di mondi diversi: musica classica, jazz, world music, folk e molto altro. Impossibile non rimanere irreversibilmente avvolti da queste spirali di note e di magia. Per l’ultimo album, intitolato “Dance on Deep Waters”, Edgar è a capo di un quartetto, formato da Rolf Denecke al basso, Tobias Schulte alla batteria e Stephan Emig alle percussioni; il pianoforte di Edgar Knecht, suonato con enorme vigore ed energia, è lo strumento guida del gruppo, ma ognuno si ritaglia un proprio spazio in queste canzoni. Schwesterlein è il brano che abbiamo scelto per voi. (selected by Alessandro)

  • Jesse Boykins III – Doing It Wrong

Nuovo singolo per Jesse Boykins III, estratto dal suo ultimo mixtape “P.O.P: Purpose or People”! JB3 è qui alle prese con una cover di Drake, Doing It Wrong, brano contenuto originariamente in “Take Care”, album del 2011 del cantante/rapper canadese. Musicalmente la versione di Jesse Boykins non è molto diversa dall’originale, se non per un tocco maggiormente soulful; a far la differenza è però la voce sublime di Jesse che porta la canzone ad un altro livello! In attesa di un suo nuovo album in studio, godiamoci questa spettacolare versione di Doing It Wrong! (selected by Raheem)

  • Lulo Café & Black Motion feat. Nape Leon – Whistling to Bed

Dopo aver introdotto nei mesi scorsi la band sudafricana dei Muzart, rimaniamo all’interno dello stesso paese e della stessa label, la Soul Candi Records, con un’altra interessantissima novità. Questo mese vi presentiamo Lulo Café, dj e producer nativo di Johannesburg! Già attivo da diversi anni come dj, è ora al suo primo album in studio intitolato “Soul Africa”, un disco ricco di atmosfere soulful e sonorità coinvolgenti. Da questo ottimo LP di debutto ecco il primo singolo, Whistling to Bed, realizzato con la collaborazione di Black Motion alla produzione e Nape Leon alla voce! Enjoy! (selected by Raheem)

  • Mehliana (Brad Mehldau & Mark Guiliana) – Just Call Me Nige

Mehliana è il nome di un duo costituito dal pianista Brad Mehldau e dal batterista Mark Guiliana; il duo produce una musica di carattere prevalentemente elettronico, dalle atmosfere plastiche e artificiali, ma non prive di fascino. Il nuovo disco, “Taming the Dragon”, è in uscita fra poche settimane, ma ha già fatto parlare di sè; ascoltando il brano Just Call Me Nige è possibile apprezzare la sublime arte che pervade l’intero lavoro. Un disco sicuramente innovativo e particolare, ma di grande prestigio. (selected by Alessandro)

  • Myron & E – Do It Do It Disco

Qualcuno ha detto che questo duo è qualcosa di unico! Li hanno paragonati a coppie d’eccezione come Sam & Dave o Ashford & Simpson! Loro sono Myron (Myron Glasper) e E (Eric “E da Boss” Cooke). Hanno debuttato la scorsa estate con il loro album “Broadway”, uscito sotto la Stones Throw Records, e sono senza dubbio uno dei progetti più interessanti del 2013! Il loro groove è pazzesco, si va dal soul al funk con una fluidità unica e i loro video evocano ancor di più certe atmosfere da molti dimenticate ma uniche per gli amanti del soul e della buona black music! Godetevelo! (selected by Yayo)

  • Oli Silk – Every Single Way

Oli Silk è un pianista e tastierista inglese, già attivo da alcuni anni, durante i quali, grazie ad alcuni interessanti album e a prestigiose collaborazioni, è diventato uno dei principali esponenti dello smooth jazz contemporaneo. L’ultimo album pubblicato si intitola “Razor Sharp Bit”, un disco in bilico tra pop, jazz, soul, r&b, quindi un misto totalmente omogeneo di anime diverse. Il brano che abbiamo scelto per voi s’intitola Every Single Way(selected by Alessandro)

  • Stefan Aeby – Es Schneit Doch Hüt

Stefan Aeby è un pianista dal tocco magico e delicato, caratteristiche che rappresentano splendidamente le sue esecuzioni, sia in trio che in altre formazioni; Stefan Aeby ha realizzato recentemente un disco, “Utopia”, in compagnia di altri due musicisti, André Pousaz, bassista, e Michi Stulz, batterista. Il trio propone una musica dal sapore mistico, che nasconde, sotto una morbida superficie, una grande e palpabile energia di fondo, quasi come una corrente invisibile, inconsistente ma deliziosamente tangibile, al livello sensoriale. Magiche atmosfere vi accompagneranno durante l’ascolto di Es Schneit Doch Hüt, una delle canzoni più rappresentative del disco. (selected by Alessandro)

  • Terrie Odabi – Evolution of the Blues

Terrie Odabi è nata e cresciuta ad Oakland, al centro della Bay Area, e fin da piccola è sempre stata affascinata dai classici blues e soul di Etta James e Muddy Waters. Giovanissima inizia la sua carriera vincendo anche diversi riconoscimenti. Cresce, migliora e con la sua band apre i concerti degli Average White Band e Lenny Williams, oltre a partecipare al Fillmore Jazz Festival. Gennaio 2014, il debutto. Esce “Evolution of the Blues” album breve ma intenso. Un primo passo verso quello che sarà, glielo auguriamo, un grande successo! (selected by Yayo)

  • Water Seed – I’m Trying

Direttamente da New Orleans arriva una vecchia conoscenza di Soulful Corner! Si tratta dei Water Seed, band soul/jazz composta da 5 elementi, di cui 3 uomini e 2 donne. A distanza di pochi mesi dall’uscita del disco “Wonder Love 1”, ecco il seguito “Wonder Love 2”, album che continua il percorso tracciato dalla band statunitense nel primo capitolo. Da questo nuovo lavoro dei Water Seed ci gustiamo I’m Trying, una bellissima traccia dal sapore particolarmente smooth! (selected by Raheem)

  • Zo! feat. Eric Roberson & Phonte – We Are on the Move

Lorenzo Ferguson, in arte Zo!, è uno dei produttori di maggior talento della scena black contemporanea. Cresciuto a Detroit, la città della celebre Motown, Zo! ha iniziato la propria attività produttiva nei primi anni 2000 collaborando con artisti del calibro di Anthony David, Sy Smith, Slum Village, Platinum Pied Pipers e Little Brother, giusto per citarne alcuni. Il suo ultimo album, pubblicato nel maggio dello scorso anno, s’intitola “ManMade”, un disco superlativo impreziosito da pregevoli collaborazioni. Tra le tante gemme di questo album vi presentiamo We Are on the Move, singolo realizzato con la collaborazione di Erro aka Eric Roberson e Phonte dei Foreign Exchange. Molto carino anche il videoclip a supporto del singolo, un vero e proprio remake/tributo di un classico degli Whispers, Keep on Lovin’ Me! (selected by Raheem)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...