Craig Taborn “Heroics” live @ Teatro Metastasio, Prato [09-02-2015]

Craig Taborn "Heroics" live @ Teatro Metastasio, Prato

I musicisti sul palco. Da sinistra: Craig Taborn, Chris Lightcap, Chris Speed e Dave King. Photo by Ilaria Costanzo ©

Metastasio Jazz è una prestigiosa manifestazione musicale, giunta, quest’anno, alla XX edizione, e che comprende una serie di concerti in alcuni importanti teatri della città di Prato.

Quest’anno, uno degli ospiti più illustri della rassegna è il pianista e tastierista americano Craig Taborn, che si è esibito, la sera del 9 febbraio, al Teatro Metastasio. Un musicista per lungo tempo sottovalutato, soprattutto nel nostro paese, e che solo negli ultimi anni è stato riscoperto ed apprezzato come uno dei personaggi più significativi del panorama musicale contemporaneo.

Craig Taborn è un audace sperimentatore. Accanto ad un pianismo fluido, minimale, intimista, esiste sempre una vena più creativa, ricca di idee e di improvvisazioni, che rende ogni sua esecuzione assolutamente imprevedibile.

Craig Taborn "Heroics" live @ Teatro Metastasio, Prato

Craig Taborn, con i suoi strumenti. Photo by Marco Benvenuti ©

Nella musica di Craig Taborn troviamo tracce di free jazz, sperimentazioni elettroniche, swing e bop, uno stile multiforme ed incredibilmente sfaccettato, non riconducibile a classificazioni statiche ma, apparentemente, sempre in continuo movimento ed in perpetua trasformazione.

Ascoltando i suoi album, e soprattutto assistendo alle sue esibizioni dal vivo, è possibile capire che siamo di fronte ad un artista visionario. Un musicista che, in ogni momento, sembra sul punto di partorire una nuova idea, una nuova colorata immagine, con l’immediato desiderio di trasformarla in musica.

Per il concerto al Teatro Metastasio di Prato, a cui ho avuto il piacere di assistere, Craig Taborn è accompagnato dal gruppo Heroics, una inedita formazione costituita appositamente per questo tour.

Craig Taborn "Heroics" live @ Teatro Metastasio, Prato

Dave King. Photo by Ilaria Costanzo ©

Dave King, batterista dei Bad Plus, si è ritagliato uno spazio più che dignitoso durante il concerto, a tal punto da essere, insieme al leader, il vero protagonista della serata. Chris Speed, sassofonista e clarinettista, è al centro del palco, mentre, poco dietro di lui, il bassista Chris Lightcap offre un piacevole sottofondo agli altri musicisti.

Craig Taborn, sul palco, appare totalmente immerso, in tutti i modi possibili, nella performance; a sua disposizione, un pianoforte a coda e una tastiera elettronica, due strumenti apparentemente in netto contrasto tra loro ma che, al contrario, si sono rivelati perfettamente in sintonia l’uno con l’altro.

Quello che viene proposto, durante il concerto, non sono canzoni. O almeno non sono canzoni nel senso canonico del termine. Le definirei, piuttosto, esplorazioni. Esplorazioni avventurose, stranianti, lancinanti, irreali. Aggettivi forse troppo estremi da associare, in generale, alla musica, ma che, in questo caso, trovo perfettamente calzanti.

Craig Taborn "Heroics" live @ Teatro Metastasio, Prato

Chris Speed, al sax. Photo by Ilaria Costanzo ©

Momenti di grande sobrietà alternati ad attimi che evocano un senso di nervosismo latente, che si traduce in rapide e sconvolgenti improvvisazioni di Craig Taborn. Il pianoforte è talvolta accarezzato ma subito dopo aggredito, mentre la tastiera offre un suono metallico, elettronico ma piacevolmente inserito nel contesto.

Chris Speed si erge al centro del palco, e ci offre, in più occasioni, alcuni colorati sprazzi di free jazz, spesso indugiando e soffermandosi su poche note ripetute, quasi fosse un gioco solitario, totalmente svincolato da tutto il resto.

Ogni nota sembra scaturire da immagini e sensazioni emerse sul momento, senza alcun preavviso. Chris Lightcap, che suona contrabbasso e basso elettrico, si mette continuamente in gioco, osservando gli altri musicisti intorno a sé e offrendo continue e delicate improvvisazioni, senza comunque mai emergere in modo aggressivo.

Craig Taborn "Heroics" live @ Teatro Metastasio, Prato

Chris Lightcap, intimamente coinvolto nella performance. Photo by Ilaria Costanzo ©

Dave King alla batteria è un elemento chiave della formazione; tra Dave King a Craig Taborn vive una profonda intesa, e sono numerosi i momenti in cui questi due musicisti dialogano, si osservano, sorridono, si abbandonano a libere improvvisazioni, assumendo, anche se per pochi istanti, il controllo della serata.

Una musica a tratti psichedelica, spigolosa, dalla quale possono emergere sensazioni molto diverse; alcuni concitati passaggi sono carichi di intensità, di violenza, di aggressività, probabile manifestazione di un animo sofferente, mentre in altri momenti il tutto sembra ammorbidirsi, in una dimensione molto più piacevole e gioiosa.

Poche parole, quelle strettamente necessarie per presentare la band e per i dovuti ringraziamenti. Per il resto, tutta la serata è avvolta da una totale serietà e concentrazione.

Craig Taborn "Heroics" live @ Teatro Metastasio, Prato

Craig Taborn, in una curiosa immagine. Photo by Marco Benvenuti ©

Lunghe, lunghissime esplorazioni, colorati collage di canzoni nei quali è possibile scorgere qualche brano conosciuto, probabilmente appartenente al più recente album in trio di Craig Taborn, intitolato “Chants” e pubblicato nel 2012 dall’etichetta ECM.

Craig Taborn, per me, è stato una piacevolissima scoperta. Un bellissimo concerto, sicuramente uno degli eventi di punta di Metastasio Jazz, che, anche per il 2015, ha offerto una programmazione di assoluta eccellenza. Per l’occasione, si ringrazia Stefano Zenni, direttore artistico della rassegna.

Il concerto è stato realizzato in collaborazione con Musicus Concentus e Network Sonoro. Si ringraziano Ilaria Costanzo e Marco Benvenuti per la gentile concessione delle foto riportate nell’articolo.

Annunci

One thought on “Craig Taborn “Heroics” live @ Teatro Metastasio, Prato [09-02-2015]

  1. Pingback: Soulful Corner Awards – The Best of 2015 | Soulful Corner

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...