Soulful TOP 15 [11.2016]

Soulful TOP 15Con qualche giorno di ritardo, dovuto alle festività d’inizio mese, ma eccoci qua!

Mese ricchissimo questo con illustri ritorni come quello di Gordon Chambers e degli Hi-Five, e poi alcuni super album in uscita come quello di Common o quelli già in circolazione come “Groovin” di Peter White o “Malibu” di Anderson .Paak! E poi ancora nuove scoperte dal mondo della fusion con l’emozionante album di Shabaka and the Ancestors, poi ancora jazz con Michael Wollny & Vincent Peirani, uno sguardo al mondo del reggae con Alborosie e poi grande funk con Bruno Mars!

Insomma… come al solito cerchiamo di accontentare tutti i palati musicali, cercando di racchiudere il meglio del meglio! Come sempre 100% Soulful Vibes su SC! Vi ricordiamo che come tradizione potete ascoltare la nostra playlist direttamente sul nostro canale YouTube! Buona musica!

  • Alborosie feat. Protoje – Strolling

Per gli appassionati del genere lui non ha bisogno di presentazioni. Alberto D’Ascola, meglio conosciuto come Alborosie, italianissimo, ma giamaicano  d’adozione. Qui vi proponiamo il suo nuovo singolo in collaborazione di Protoje, estratto da “Freedom & Fyah”. Il groove e le vibrazioni positive sono presenti come non mai. Alborosie in pienissima forma in uno dei suoi migliori lavori degli ultimi anni! (selected by Yayo)

  • Anderson .Paak – Come Down

“Malibu” è senza ombra di dubbio uno degli album più interessanti pubblicati nel corso di quest’anno. Un disco che ha portato alla grande ribalta il versatile talento del cantante californiano, per metà afro-americano e per metà coreano. Il tutto con produzioni firmate da leggende quali DJ Premier, 9th Wonder, Madlib o da nuovi talenti come Kaytranada. L’ultimo brano pubblicato come singolo è Come Down, pezzo prodotto dal buon Hi-Tek! Listen & enjoy! (selected by Raheem)

  • Bruno Mars – 24K Magic

Nuovo album in arrivo per Bruno Mars, a distanza di 4 anni dal precedente “Unorthodox Jukebox”. Il disco si intitolerà “24K Magic”, ma per il momento non ci sono molte informazioni sulla tracklist, ospiti inclusi. Quello che è certo è che ad anticipare l’album, il terzo per il cantante di origine hawaiana, c’è il singolo omonimo 24K Magic, prodotto da Shampoo Press & Curl con il supporto del team The Stereotypes. Il risultato è un pezzone dal sapore funk tipico dei primi anni 80! Niente di originale forse, ma il groove del brano è decisamente irresistibile! Enjoy! (selected by Raheem)

  • Common feat. Bilal – Home

Uscirà domani, 4 novembre, il nuovo disco di Common, al secolo Lonnie Rashid Lynn, Jr. Il titolo del disco è già tutto un programma “Black America Again”. Un disco che ha già scatenato qualche polemica e critica visti i temi trattati e soprattutto le modalità scelte da Common, spesso diretto e sfacciato. Diremmo che l’obbiettivo è raggiunto. Il rap di Common è da sempre stato un mezzo per smuovere le masse e stimolare il pensiero e il dialogo. Questo che vi proponiamo è un brano estratto appunto dal disco, e vede la collaborazione di Bilal, in un duo da brividi… Buon ascolto! (selected by Yayo)

  • Gordon Chambers feat. Eric Roberson & Steff Reed – I Made It

Dopo 5 anni di assenza torna sulla scena r&b Gordon Chambers. Il suo nuovo attesissimo album, “Surrender” verrà pubblicato a gennaio 2017. Ad anticiparne l’uscita questo splendido pezzo in compagnia di Eric Roberson e Steff Reed, produttore del brano. La classe e lo stile non sono cambiati, nonostante il lungo stop. Il pezzo risulta, secondo chi vi scrive, molto “radiofonico”, o meglio, di facile ascolto, anche per chi non è proprio un adepto dell’r&b… Noi siamo impazienti di ascoltare il nuovo album completo! E voi? (selected by Yayo)

  • Hi-Five – Kit Kat

Altro ritorno eccellente è quello del quintetto r&b degli Hi-Five, che i più ricorderanno sicuramente per i successi dei primi anni ’90, uno su tutti il brano I Like the Way (The Kissing Game), canzone che li portò al #1 della Billboard Chart americana nel 1991. Dopo il grande successo di inizio carriera, per la band texana si sono susseguiti anni avari di soddisfazioni, sconvolti soprattutto dalla prematura morte del lead-singer Tony Thompson, scomparso nel 2007. A distanza di 2 anni dal precedente EP, il gruppo torna con una line-up un po’ differente e soprattutto con una raffinata slow jam nuova di zecca, intitolata Kit Kat. Speriamo sia l’inizio di un nuovo fruttuoso percorso per la band r&b! (selected by Raheem)

  • Lara Downes – Blue Skies

La musica di Lara Downes, autrice e pianista americana, abbraccia due diversi mondi musicali, quello del jazz e quello della musica classica, componenti che troviamo mescolate nei suoi album. Interpretazioni definite drammatiche, tanta è l’intensità e la passione che le caratterizzano. “America Again” è il titolo dell’ultimo bellissimo disco di questa artista; il celebre classico Blue Skies viene qui riproposto in una versione a dir poco sopraffina. (selected by Alessandro)

  • Michael Wollny & Vincent Peirani – Hunter

“Tandem” è il titolo del nuovo album del duo formato da Michael Wollny, virtuoso pianista tedesco, e Vincent Peirani, fisarmonicista, cantante e compositore francese. Entrambi i musicisti sono nomi di punta nel panorama jazz europeo di oggi, e questa nuova collaborazione sta ricevendo giudizi molto favorevoli dalla critica di settore. Per avere un’idea della bravura di questi artisti provare ad ascoltare Hunter, brano di punta di “Tandem”. Buon ascolto. (selected by Alessandro)

  • Peter White – Groovin’

Tra i chitarristi jazz di oggi, sicuramente Peter White è uno dei più prestigiosi e più interessanti. Atmosfere particolarmente seducenti caratterizzano le canzoni di questo chitarrista, come possiamo apprezzare nei numerosi album realizzati dagli anni ’90 fino ad oggi. L’ultimo lavoro, uscito in questi giorni, si intitola “Groovin'”, e, a giudicare dalle prime impressioni, sembra proprio un ottimo album; è sufficiente ascoltare il brano che dà il titolo all’intero disco, per assaporare la bellezza di queste atmosfere. Buon ascolto.  (selected by Alessandro)

  • Robert Glasper Experiment – Thinkin Bout You

E poi all’improvviso torna Robert Glasper. E la prima cosa che ti viene in mente è: “Cosa tirerà fuori dal cilindro ora?” Ci si aspetta sempre qualcosa di stupefacente ed ogni volta, puntualmente il nostro stupore non è mai abbastanza a giustificare un lavoro di tale livello artistico. Dopo “Everything’s Beautiful”, che riproponeva brani di Miles Davis reinterpretati, qui troviamo gli Experiment “da soli” nel senso che questo disco è suonato interamente dalla band di Glasper senza collaborazioni esterne come invece era accaduto nei successi straordinario della serie Black Radio… Fatto sta che quest’uomo riesce a sorprenderci ad ogni uscita! Buon musica! (selected by Yayo)

  • Shabaka and the Ancestors – The Observer

Shabaka and the Ancestors è il nome di una band guidata dal sassofonista tenore Shabaka Hutchings; il loro ultimo album si intitola “Wisdom of Elders” ed ha un sapore molto particolare; una musica in cui gli strumenti a fiato rappresentano una componente fondamentale, visto che, oltre al leader, troviamo anche Mthunzi Mvubu (alto sax) e Mandla Mlangeni (tromba). Il disco è stato registrato a Johannesburg, e raccoglie canzoni, veri e propri inni sacri, per un risultato a dir poco emozionante, come dimostra il brano The Observer. Provare per credere. (selected by Alessandro)

  • Shalamar Reloaded – The Mood

The Second Time Around, A Night to Remember, Full of Fire… sono i nomi di alcuni dei grandi classici che la band degli Shalamar ci ha regalato nelle decadi degli anni ’70 e ’80. All’interno del gruppo si sono susseguite negli anni svariate line-up, ma quella a cui siamo un po’ tutti maggiormente legati è sicuramente quella composta da Howard Hewett, Jeffrey Daniel e Jody Watley. Nel 2015, per volere di Jody Watley, il gruppo è rinato con un nuovo nome “Shalamar Reloaded” e con due nuovi membri, Nate Allen Smith e Rosero McCoy. La particolarità del trio è che non si pone come la versione revival degli Shalamar, ma come un progetto nuovo, con nuovi brani e nuove produzioni. Oggi vi proponiamo il loro ultimo singolo, The Mood, che anticipa quello che sarà il loro nuovo album, intitolato “Bridges”! (selected by Raheem)

  • Solange – Cranes in the Sky

Il percorso intrapreso dalla minore delle sorelle Knowles è sempre più intrigante, ricco di spunti davvero interessanti. A 4 anni dall’EP “True”, Solange torna con un nuovo album in studio, “A Seat at the Table”, il terzo della sua ancora giovane carriera. Il disco presenta produzioni di livello, firmate tra gli altri da nomi come Raphael Saadiq, Questlove, Q-Tip, ed impreziosite da featuring di artisti come BJ the Chicago Kid, Kelly Rowland, lo stesso Q-Tip e la giovane Kelela. Il primo singolo estratto, scritto e prodotto da Raphael Saadiq con il contributo della stessa Solange, si intitola Cranes in the Sky. Soulful all’ennesima potenza! (selected by Raheem)

  • Sudan Archives – Queen Kunta

Si chiama Sudan Archives, nata a Cincinnati, ma residente ad L.A. 22 anni, violinista autodidatta, a breve pubblicherà il suo disco di debutto sotto la Stones Throw Records. In questo pezzo e video tutto il talento di questa giovane ed eclettica artista che reinterpreta King Kunta di Kendrick Lamar. Ovviamente il brano diventa Queen Kunta! Il talento ed il fascino di quest artista sono lì da vedere… A voi il giudizio! (selected by Yayo)

  • Wolfgang Muthspiel – Father and Sun

Wolfgang Muthspiel è un chitarrista austriaco, nome piuttosto noto nel suo paese e nel resto d’Europa, grazie anche ai tanti album, tutti di buon livello, realizzati negli ultimi trent’anni. “Rising Grace” è il suo ultimo disco, in cui lo troviamo a fianco di altri musicisti a dir poco eccelsi: Brad Mehldau al pianoforte, Ambrose Akinmusire alla tromba, Larry Grenadier al basso e Brian Blade alla batteria; nomi che non hanno bisogno di ulteriori presentazioni. Vi invitiamo ad ascoltare Father and Sun, uno dei bellissimi brani contenuti in questo imperdibile album. (selected by Alessandro)

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...