Soulful TOP 15 [03.2017]

Soulful TOP 15Puntuale come ogni mese, torna il consueto appuntamento con la “Soulful TOP 15”, la nostra selezione con alcune delle più interessanti uscite discografiche, in ambito black.

Tanta carne al fuoco anche per questo mese di marzo, e sono moltissime le novità musicali da presentarvi. Il sassofonista americano Ben Wendel, già noto per le numerose e prestigiose collaborazioni in ambito jazz, e non solo, ha recentemente pubblicato un nuovo bellissimo album, una delle più pubblicazioni più significative di questi ultimi mesi. Per un jazz decisamente più sperimentale, invece, non perdetevi l’ultimo album del duo Yussef Kamaal. In ambito hip hop il rapper e cantante Jidenna ha realizzato il suo primo album, uscito poche settimane fa, dal titolo “The Chief”, un lavoro tutto da ascoltare.

Troverete molto altro nella nostra selezione del mese di marzo. Non vi resta che mettervi comodi ed ascoltare le nostre scelte musicali. Come sempre la Top 15 è disponibile anche sul nostro canale YouTube. Enjoy!!

  • Ben Wendel – Fall

Il sassofonista americano Ben Wendel ha realizzato pochi mesi fa il suo terzo album da leader, intitolato “What We Bring”, un disco dove viene proposto un jazz piuttosto brillante, con significativi accenni di modernità e di avanguardia. Wendel è conosciuto soprattutto per alcune importanti collaborazioni, in ambito jazz ma anche in altri generi musicali, ed è anche tra i componenti della band Kneebody. Con “What We Bring” Ben Wendel si ritaglia uno spazio più che dignitoso nella scena jazz contemporanea, ed il disco è decisamente godibile. Fall è uno dei brani estratti da questo album. (selected by Alessandro)

  • DJ Argento feat. Blo/B, Davide Shorty & Lord Madness – Oltre

Siamo felici di parlarvene anche qui sul nostro sito, oltre che sul nostro gruppo Facebook. Uscito il 3 febbraio per l’etichetta indipendente Tannen Records, “Argento” è il primo album solista del produttore DJ Argento, nostro amico e sostenitore. Un disco ricco di grandi nomi della scena hip hop italiana, da Davide Shorty a Romanderground, da Lord Madness a Don Diegoh, da Kiave ad Esa el Prez e non ultimo il suo amico DJ Danko. Un album che anche se siamo solo in febbraio, va di diritto nella lista delle migliori uscite 2017 secondo chi vi scrive. Introspettivo, intenso, con liriche crude e appassionate. Un album moderno ma concepito con una mentalità old school, con una ricerca del suono e dei particolari davvero eccelsa. Le superbe produzioni e i beat di DJ Argento amalgamano il tutto in uno spettacolare lavoro, consigliatissimo agli amanti del genere. Disponibile sul sito della Tannen Records e su tutte le piattaforme digitali. (selected by Yayo)

  • Eric Gales – Carry Yourself

Per gli amanti del blues, lui non ha bisogno di presentazioni. Eric Gales, cantautore e chitarrista proveniente dal Tennessee, è cresciuto a “pane e blues”; fin da bambino i suoi idoli sono stati Jimi Hendrix, B.B. King e Albert King, artisti che hanno influenzato non poco il suo stile. Chitarrista mancino, si è sempre distinto per la sua energia e il suo carisma, specie nelle esibizioni live. Il suo nuovo lavoro, “Middle of the Road” è uscito il 3 marzo, anticipato da questo pezzo… buon blues a tutti voi! (selected by Yayo)

  • Faith Evans & the Notorious B.I.G. feat. Jadakiss – NYC

Il prossimo 19 maggio uscirà un album davvero particolare, il primo ed unico disco realizzato in duo da Faith Evans e dal suo compianto marito Notorious B.I.G. Particolare perché l’album giunge a distanza di 20 anni dalla morte di Biggie ed è di conseguenza un duetto virtuale. L’album si intitolerà “The King & I” e si preannuncia ricco di sorprese ed ottima musica! Ad anticiparlo ecco il primo singolo NYC, realizzato anche con il contributo dell’eccellente Jadakiss, componente del trio hip hop dei L.O.X.! Enjoy! (selected by Raheem)

  • Gallant feat. Tablo & Eric Nam – Cave Me In

Gallant è uno dei giovani artisti più interessanti del momento in ambito r&b! Classe ’91, originario di Washington DC, Gallant ha ufficialmente debuttato nel mercato discografico nel 2014 con l’EP “Zebra”. Tuttavia è nel 2016 che il cantante americano riesce a mettersi in luce, grazie alla pubblicazione del suo primo album “Ology”, trainato dal successo dei singoli Weight in Gold e Skipping Stones, quest’ultimo brano con la partecipazione di un’altra stellina del calibro di Jhené Aiko. Il brano di Gallant che vi proponiamo per l’occasione è il suo nuovissimo singolo, una bella slow jam intitolata Cave Me In, realizzata con la partecipazione di due artisti sudcoreani, il rapper Tablo e il cantante Eric Nam! (selected by Raheem)

  • Jamiroquai – Cloud 9

Il mese scorso vi abbiamo proposto Automaton, l’atteso singolo di ritorno, dopo ben 7 anni di attesa, della band britannica dei Jamiroquai! Jay Kay e soci tuttavia non perdono tempo e bruciando le tappe pubblicano quello che è il secondo singolo ufficiale estratto dal nuovo album, che arriverà a fine mese e si intitolerà proprio come il primo singolo, “Automaton”. L’attesa è tanta, l’impazienza di ascoltare un nuovo lavoro dei Jamiroquai pure… perciò gustiamoci insieme la splendida Cloud 9 ed il suo bellissimo video in puro stile Jay Kay! Buon ascolto! (selected by Raheem)

  • Jidenna feat. Nana Kwabena – The Let Out

Il 17 febbraio scorso è finalmente uscito l’atteso album di debutto di Jidenna, artista che si è messo in luce un paio di anni fa grazie al brano Classic Man! L’album, intitolato “The Chief”, è stato pubblicato per le etichette Wondaland ed Epic e presenta una tracklist di 14 brani con featuring di artisti del roster della Wondaland Records, dalla bravissima Janelle Monáe a Roman Gianarthur e St. Beauty. Uno dei singoli estratti dal disco è The Let Out, con la partecipazione di Nana Kwabena, produttore che ha prodotto gran parte delle tracce di Jidenna e che per l’occasione presta anche la propria voce! (selected by Raheem)

  • José James – To Be with You

Lui è José James, uno degli artisti che più seguiamo e che più ci piacciono, soprattutto perchè fin dal suo debutto ha sempre incarnato quello stile che più ci appassiona e che ci coinvolge. La sua calda voce soulful e le produzioni Blue Note sono sempre di altissimo livello. Il brano che vi proponiamo è tratto dal suo nuovo lavoro “Love in a Time of Madness”, uscito lo scorso 24 febbraio. Non ci resta che augurarvi buon ascolto! (selected by Yayo)

  • Josh Lawrence – The Conceptualizer

“Color Theory” è il titolo dell’ultimo album di John Lawrence, giovane trombettista di Philadelphia, il quale per questo lavoro si avvale, tra gli altri, della collaborazione del pianista Orrin Evans e del sassofonista Caleb Curtis. Le atmosfere che avvolgono le canzoni di questo disco sono particolarmente avvolgenti, sia nei brani più virtuosi ma anche nei pezzi più rilassati, come The Conceptualizer, il brano che vi presentiamo. Nutrite ancora qualche dubbio sul valore di questi musicisti? “Color Theory” è la risposta che fa per voi! (selected by Alessandro)

  • Kneebody – Uprising

Kneebody è il nome di una band americana, costituita da Ben Wendel al sassofono, Kaveh Rastegar al basso, Adam Benjamin alle tastiere,  Shane Endsley alla tromba e Nate Wood alla batteria. Stiamo parlando di una formazione jazz? Sicuramente sì, ma c’è anche molto altro; funk, rock, hip hop, r&b e probabilmente qualcos’altro di non immediatamente definibile. Una musica profondamente eclettica, variegata, che possiamo apprezzare un una serie di ottimi album, l’ultimo dei quali si intitola “Anti-Hero”; per apprezzare ciò di cui sono capaci questi musicisti, provate ad ascoltare Uprising, un estratto da “Anti-Hero”. Buona musica. (selected by Alessandro)

  • Roger Raspail feat. Anthony Joseph – Rara

Jazz, blues, folk, world music, country; queste sono le principali componenti della musica del percussionista Roger Raspail. Per il secondo album, “Dalva”, uscito dopo ben vent’anni dal disco d’esordio, “Fanny’s Dream”, Roger Raspail ha voluto riunire, sotto la sua guida, alcuni dei tanti musicisti con cui aveva avuto occasione di collaborare nel corso della sua carriera. Infatti “Dalva” vede la partecipazione di artisti come il bassista e violoncellista Vincent Ségal ed il poeta e musicista Anthony Joseph; per l’occasione vi presentiamo il bellissimo brano Rara, una musica tutta da scoprire. (selected by Alessandro)

  • Tanika Charles – Soul Run

Nata ad  Edmonton, Alberta (Canada), è una di quelle artiste cresciute nel mito di Etta James, Patti LaBelle, Stevie Wonder e D’Angelo; artisti che hanno influenzato non poco il suo stile. Lei è Tanika Charles, al suo debutto ufficiale come solista, con un album in uscita il 24 aprile sotto la Record Kicks. Il suo stile è un mix di r&b, blues e funk. Alcuni importanti critici l’hanno paragonata stilisticamente ad Estelle, Macy Gray e addirittura a Lauryn Hill. O forse un misto delle tre artiste. Poco importa, fatto sta che il suo “Soul Run”, questo il nome del disco in uscita, si preannuncia tra i migliori dell’anno per quanto riguarda la scena indipendente. Noi sinceramente non vediamo l’ora di ascoltarlo! (selected by Yayo)

  • The Weeknd – Reminder

Nuovo singolo estratto da “Starboy”, il nuovo album di successo del cantante canadese The Weeknd! Dopo la title-track, proposta nella TOP 15 di gennaio, e la bellissima ballata I Feel It Coming, molto programmata anche nelle radio FM italiane, è ora il turno di Reminder, brano che ricorda maggiormente lo stile di The Weeknd degli album precedenti. Nel video cameo di prestigio a non finire… Drake, Asap Rocky, French Montana, Travis Scott, YG… non manca proprio nessuno! (selected by Raheem)

  • Tim Armacost – Sculpture #1: Phase Shift

Il sassofonista jazz Tim Armacost ha da poco realizzato un nuovo album, intitolato “Time Being”. Il grandissimo batterista  Jeff “Tain” Watts è parte integrante dei musicisti che suonano alle spalle del leader, in questo disco che sembra candidato a diventare una delle migliori uscite discografiche di questi primi mesi del 2017. Sarà sufficiente ascoltare il brano Sculpture #1: Phase Shift per convincerci che siamo di fronte ad un piccolo capolavoro. (selected by Alessandro)

  • Yussef Kamaal – Strings of Light

Visioni mistiche e atmosfere oniriche e pace dell’anima, sono solo alcune delle sensazioni e visioni che suscita questo disco, sicuramente tra i migliori del 2016. E ad essere sinceri, non riusciamo a smettere di ascoltare. “Black Focus” è il titolo del disco, loro sono Yussef Dayes batterista dal tocco afrobeat contaminato da funk, l’altro è Kamaal Williams pianista dallo stile fusion e visionario. Insieme hanno messo su questo lavoro che probabilmente farà storcere il naso ai puristi del jazz, ma se amate le contaminazioni sonore e le sperimentazioni, questo è il disco che fa per voi, provare per credere! (selected by Yayo)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...