Funky Mama – Funky Mama EP [2013]

Funky Mama - Funky Mama EP

La suggestiva cover di “Funky Mama EP”, realizzata da Mr. Wany.

Il gruppo protagonista del nuovo articolo di Soulful Corner risponde al nome di Funky Mama, combo di sei elementi originari della Puglia, specializzato in sonorità afro-funk!

Il progetto Funky Mama nasce nel 2009 da un’idea di Andrea Del Vecchio (batteria e percussioni) e Attilio Errico Agnello (sax tenore), due musicisti originari di Brindisi ma trapiantati a Roma da qualche tempo.

Dal loro incontro, avvenuto un po’ per caso in sala prove, e dalla loro intesa musicale prende forma la band, a cui si aggiungerà presto Giuseppe Nobile al basso. Il nome scelto per il gruppo è Funky Mama, nome che prende ispirazione dall’omonima traccia d’apertura di “The Natural Soul”, album del 1962 su etichetta Blue Note del grande sassofonista jazz Lou Donaldson.

I Funky Mama iniziano a farsi conoscere da appassionati e addetti ai lavori grazie ad una frenetica attività live, che li porta ad esibirsi in svariate località italiane, soprattutto tra la Capitale e la nativa Puglia, proponendo i classici dell’afrobeat e del funk, alternati alle loro prime creazioni originali. Continua a leggere

Annunci

Brand New Heavies live @ Blue Note, Milano [12-05-2012]

Brand New Heavies

I Brand New Heavies nella loro line-up più celebre, con N’Dea Davenport alla voce.

 Lo scorso 11 e 12 maggio il prestigioso palco del Blue Note di Milano ha avuto l’onore di ospitare i Brand New Heavies, band pioniera della scena acid jazz!

Gli Heavies sono stati protagonisti di quattro live show, due per serata, durante cui hanno deliziato il pubblico milanese con i classici della loro longeva e brillante carriera.

Il gruppo debutta in ambito musicale verso la metà degli anni ’80 quando tre amici d’infanzia, Andrew Levy (bassista), Simon Bartholomew (chitarrista) e Jan Kincaid (batterista), decidono di fondare i Brand New Heavies, iniziando la propria attività live nella scena underground londinese. Il nome della band è un chiaro tributo al grande James Brown, che in un suo disco si proclamava “The Minister of New Super Heavy Funk”.

Il gruppo nel 1990 dà alla luce il proprio album di debutto, “The Brand New Heavies”, un disco in buona parte strumentale, pubblicato per la storica label Acid Jazz Record. Tuttavia la svolta arriva l’anno seguente, grazie a Delicious Vinyl, etichetta americana degli Heavies, che permette al gruppo di entrare in contatto con la giovane cantante statunitense N’Dea Davenport, che diventa ben presto la lead singer della band. Continua a leggere

Incognito live @ Blue Note, Milano [20-01-2012]

Bluey of Incognito

Jean-Paul “Bluey” Maunick, leader e fondatore degli Incognito.

Grande successo per la quattro giorni milanese degli Incognito, che ha visto la celebre band jazz/funk britannica tenere ben otto concerti, due per serata, da mercoledì 18 a sabato 21 gennaio, in quello che è il tempio della musica jazz in Italia, il Blue Note di Milano.

Il gruppo, pioniere di quella scena che ad inizio anni ’90 venne denominata acid jazz, ha raccolto ben 7 sold-out su 8 concerti, ottenendo come sempre in Italia un grande successo di pubblico!

Formatasi nel 1979, la band capitanata da Jean-Paul “Bluey” Maunick (chitarrista, anima e mente del gruppo) ha pubblicato, in oltre 30 anni di carriera, 14 album in studio, oltre a 2 dischi live ed una notevole serie di raccolte, alternando nella propria line-up decine di musicisti e cantanti, sempre di altissimo spessore.

Oltre a Bluey, la band presente sul palco del Blue Note era composta da Matt Cooper (tastiere), Francis Hylton (basso), Pete Ray Biggin (batteria), João Caetano (percussioni), James Anderson (sax), Sid Gauld (tromba), Alistair White (trombone), Vanessa Haynes, Imaani e Mo Brandis (vocals). Continua a leggere

Incognito – Transatlantic R.P.M. [2010]

Incognito - Transatlantic R.P.M.

“Transatlantic R.P.M.”, 14° album in studio degli Incognito.

Universalmente riconosciuti tra i pionieri della scena acid jazz, gli Incognito sono nati a Londra verso la fine degli anni ’70 da un’idea del loro storico leader Jean-Paul “Bluey” Maunick, produttore e polistrumentista di origine mauriziana.

Dopo il debutto con “Jazz Funk” nel 1981, raccolgono il grande successo ad inizio anni ’90 con album storici come “Inside Life” (1991), “Tribes, Vibes and Scribes” (1992), “Positivity” (1993) e “100° and Rising” (1995).

La band, a parte Bluey, ha sempre visto alternarsi molti musicisti e vocalist, che di volta in volta hanno partecipato alle registrazioni degli album e ai tour del gruppo in giro per il mondo.

Nel 2010 gli Incognito hanno dato alla luce “Transatlantic R.P.M.”, il loro 14esimo album in studio. Anche in questo nuovo lavoro non mancano le collaborazioni eccellenti, a cominciare da Al McKay, chitarrista degli Earth, Wind & Fire, impegnato nell’arrangiamento e nella produzione dell’album e da Leon Ware, storico cantante, produttore e compositore. Continua a leggere

Wayman Tisdale – The Fonk Record [2010]

Wayman Tisdale - The Fonk Record

“The Fonk Record”, progetto postumo del compianto Wayman Tisdale.

Primo progetto postumo, e nono album assoluto, per il compianto jazzista Wayman Tisdale, scomparso nel maggio 2009, a soli 44 anni, a causa di un cancro.

Tisdale in gioventù è stato famoso per aver giocato nell’NBA nelle fila di Indiana Pacers, Sacramento Kings e Phoenix Suns, dove chiuse nel 1997 la sua carriera sportiva. Il suo più grande trionfo sportivo è stato sicuramente la medaglia d’oro alle Olimpiadi del 1984, nelle fila della nazionale statunitense di basket.

Parallelamente alla sua carriera cestistica, Wayman si dedicò sempre più alla musica, sua grande passione, suonando il basso. Nel 1995 incise il suo primo album “Power Forward” per la Motown, a cui seguirono molti altri progetti fino al recente “Rebound” nel 2008, ultimo album ad aver visto la luce prima della sua prematura scomparsa.

Da poco la Mack Avenue Records ha pubblicato questo nuovo progetto su cui Tisdale stava lavorando prima della sua scomparsa; per l’occasione l’ex cestista aveva creato il suo alter-ego funky dal nome Tiz, accompagnato dalla sua band, The Fonkie Planetarians. Continua a leggere