Kendrick Lamar live @ Magazzini Generali, Milano [19-02-2013]

Kendrick Lamar

Kendrick Lamar, nuova stella della musica hip hop. Photo by Ben Miller, leveledmag.com ©

Il nuovo fenomeno dell’hip hop mondiale risponde al nome del 25enne rapper californiano Kendrick Lamar.

Kendrick, con la sua abilità ed il suo talento, ha saputo in questi ultimi anni attirare l’attenzione degli amanti dell’hip hop, guadagnandosi il rispetto di colleghi e addetti ai lavori e facendo breccia nel cuore di molti appassionati.

Lo scorso martedì 19 febbraio, nell’ambito del suo tour mondiale di promozione a “good kid, m.A.A.d city”, Kendrick è giunto a Milano, in occasione di quella che ha rappresentato la sua unica data live italiana.

Prima di parlarvi del concerto, a cui ho avuto il piacere di assistere, ripercorriamo insieme le fasi salienti della carriera artistica dell’astro nascente del rap.

Kendrick nasce nel 1987 a Compton, cittadina situata nella contea di Los Angeles, conosciuta ai più per motivi legati alla criminalità ma anche terra natale di grandi rapper, tra cui Coolio, DJ Quik, The Game, Compton’s Most Wanted, ed ovviamente il gruppo che più di ogni altro ha reso popolare il gangsta rap, gli N.W.A. (Dr. Dre, Eazy-E, Ice Cube, DJ Yella, MC Ren e inizialmente Arabian Prince). Continua a leggere

Annunci

R.I.P. Nate Dogg – the Voice of G-Funk

Nate Dogg

Nate Dogg (1969-2011)

Nate Dogg, al secolo Nathaniel Dwayne Hale, è purtroppo scomparso lo scorso 15 marzo, a soli 41 anni, a causa di un’insufficienza cardiaca dovuta alle conseguenze di un doppio ictus avuto tra il 2007 ed il 2008, che lo aveva lasciato semi-paralizzato.

Qualche segno di miglioramento in questi anni sembrava esserci stato, prima della triste notizia di qualche giorno fa.

Icona della west coast, Nate Dogg ha collaborato con alcuni dei più grandi nomi della scena hip hop (e non solo), tra cui Dr. Dre, Snoop Dogg, Warren G, 2Pac, WC & Xzibit. Innumerevoli le collaborazioni, tra cui citiamo le più famose… The Next Episode di Dr. Dre, Regulate di Warren G (il brano che lo fece conoscere al grande pubblico) e 21 Questions di 50 Cent.

A livello solista Nate ha realizzato 3 album: “G-Funk Classics, Vol. 1 & 2” nel 1998, il suo primo album, ed i successivi “Music and Me” (2001) e “Nate Dogg” (2008). Da ricordare anche “The Hard Way” album realizzato in collaborazione con gli amici d’infanzia Snoop e Warren G, sotto il nome 213. Continua a leggere

In Memory of Tupac Shakur

«A coward dies a thousand death… A Soulja dies but once.»

2Pac

Tupac durante un’esibizione live.

Già lui non era un codardo, ha sempre lottato e si è sempre esposto in prima persona per le sue dichiarazioni e per i suoi problemi giudiziari. È la frase con la quale inizia If I Die Tonight, traccia iniziale di “Me Against the World”, uno degli album hip hop più belli di sempre… E lui ci morì quella notte, il 13 settembre di 14 anni fa. Tutto iniziò a Las Vegas, il 7 settembre 1996, quando era nella sua BMW nera con Suge Knight e viene raggiunto da 4 proiettili partiti da un’auto in corsa. Dopo 6 lunghi giorni di agonia viene dichiarato morto. Aveva 25 anni.

Non era la prima volta che Tupac subiva un attentato. Il 30 novembre del 1994, infatti, fu vittima di un’aggressione ad opera di alcuni rapper newyorkesi (che secondo 2Pac erano seguaci di Notorious B.I.G.), in uno studio di registrazione. Viene raggiunto da 5 proiettili e si finge morto. Quando i 2 tizi vestiti in tuta mimetica si allontanano, Shakur riesce a raggiungere l’ascensore e andare al piano superiore dove c’erano Biggie e Puff Daddy, che sono quasi sorpresi che 2Pac sia vivo, fingendo di non saperne nulla. Ma Tupac sopravvive miracolosamente e quando si rende conto della gravità delle sue ferite, l’unica cosa che dice ai due è «Oh shit! Roll me some weed!». Continua a leggere

Remembering Tupac Shakur

2Pac

Tupac Shakur (1971-1996)

Oggi, 13 settembre 2010, è l’anniversario della scomparsa di Tupac Shakur, uno dei più grandi rapper di sempre.

Il 7 settembre 1996, dopo un match di boxe tra Mike Tyson e Bruce Seldon a Las Vegas, 2Pac venne ferito da 4 proiettili. Morì in ospedale dopo sei giorni d’intensa agonia a causa delle gravi ferite riportate.

Erano le 4:03 del 13 settembre 1996 e Tupac aveva solo 25 anni. Ancora oggi le circostanze riguardanti la sua morte non sono state chiarite.

Soulful Corner, a distanza di 14 anni esatti dalla sua scomparsa, vuole rendergli tributo. Continua a leggere